Elezioni Civitavecchia, Gatti e Crisostomi sul porta a porta: "Operazione elettorale del M5S" - Terzo Binario News

“A pensar male si fa peccato ma quasi sempre ci si indovina.

Non c’è forse espressione più azzeccata per descrivere l’insolita decisione assunta dall’amministrazione M5S che ha fissato al 20 maggio, appena sei giorni prima delle elezioni, l’estensione della raccolta differenziata, attualmente in vigore nella zona del centro città. Non abbiamo ovviamente obiezioni al fatto che si proceda con un’estensione della raccolta differenziata, ma il problema è il come verrà organizzato il servizio di smaltimento dei rifiuti.
Il sospetto è quello che si stia mettendo in campo una pura operazione elettorale per raccattare voti insieme a promesse in ambito lavorativo dato che si stanno raccogliendo curriculum a una settimana dal voto”. Lo dichiarano, in una nota congiunta, i candidati al Consiglio comunale di Civitavecchia per il Pd Alessio Gatti e Jenny Crisostomi.
“Regna l’incertezza sulla gestione e le modalità operative della raccolta differenziata e del porta a porta.
Abbiamo ricevuto varie segnalazioni da parte dei nostri concittadini residenti nelle zone periferiche nelle quali il fantomatico servizio di porta a porta non verrà di fatto effettuato poiché, stando alle denunce da parte degli stessi, saranno costretti a recare il mastello volto alla raccolta all’inizio delle vie principali, dovendo percorrere distanze riguardevoli.
Possibile che sia così difficile progettare un’operazione che impatta sulla vita quotidiana dei cittadini? Servirebbero organizzazione e responsabilità per evitare malcontento e disagio. È in questa direzione che la futura amministrazione dovrà muoversi sin dai primi giorni del suo insediamento.
Lavoreremo seriamente per garantire una efficiente raccolta differenziata”, concludono.

Pubblicato giovedì, 16 Maggio 2019 @ 10:59:03     © RIPRODUZIONE RISERVATA