EGO International Group, voucher per l’esportazione Made in Lazio - Terzo Binario News

La crisi che ha colpito la nostra economia ha portato il mondo dell’imprenditoria a reagire cercando soluzioni di diverso tipo per continuare a crescere sfruttando la qualità dei suoi prodotti. L’esportazione è oggi uno dei canali di vendita più redditizi e preferiti dalle PMI, specialmente nell’area della capitale. La capacità di proporre merci e servizi di ottimo livello nei mercati stranieri più diversi è infatti uno dei grandi punti di forza dell’economia regionale del Lazio. Lo confermano anche diverse compagnie del settore export come EGO International Group (sito web www.egointernationalgroup.it), che si è infatti espressa positivamente nei confronti delle imprese del territorio che vedono nei mercati extraeuropei grandi opportunità di guadagno.

In questo contesto risultano molto utili le iniziative del Ministero dello Sviluppo Economico (MISE) che ha deciso di puntare sulla vendita all’estero con un programma di voucher per l’internazionalizzazione specificamente rivolti a piccole imprese desiderose di mettersi in gioco nei mercati globali. Il programma permette di avere accesso a una collaborazione di 6 o 12 mesi con un consulente per pianificare al meglio tutti gli aspetti della vendita all’estero. Il lavoro di EGOInternationalGroup suggerisce come la preparazione sia fondamentale per avere successo, vista anche la grande competizione internazionale per l’accesso ai territori commercialmente più interessanti. Scelte di marketing, capacità di orientarsi all’interno del nuovo ambiente legale e burocratico, flessibilità nella proposta per conquistare il consumatore straniero, sono i requisiti richiesti per poter affrontare nel modo migliore questa opportunità.

Il programma dei voucher MISE è dunque pensato per mettere nelle condizioni di competere e di portare a casa un fatturato positivo anche le aziende che per la prima volta si interfacciano con questo tipo di impresa. Le possibilità ci sono, come fa notare EGOInternational Group che indica come il Lazio si posizioni tra le regioni più importanti per le esportazioni nazionali. L’area europea, e in particolare Germania, Belgio e Regno Unito, è la principale destinazione dei prodotti Made in Lazio. I settori più promettenti sono diversi, dall’automobilistico a quello aerospaziale, passando per il farmaceutico. La Coldiretti ha recentemente sottolineato anche le enormi potenzialità dell’agroalimentare romano, mentre le statistiche del Monitor dei Poli Tecnologici – Lazio evidenziano la crescente importanza dell’informatica e delle telecomunicazioni. EGO International Group indica anche l’eccellenza della ceramica di Civita Castellana tra le attività che vantano i risultati migliori sui mercati globali.

Quella dell’internazionalizzazione è quindi una strategia appetibile per le PMI impegnate nei più diversi settori. Per questo motivo il programma dei voucher MISE prevede una collaborazione particolarmente stretta tra consulente e azienda, in modo da stilare il piano d’azione più efficiente per quelle che sono le potenzialità, le risorse, gli obiettivi e il settore di riferimento dell’imprenditore. L’esperienza di EGOInternational Group sottolinea infatti l’importanza di una strategia personalizzata e mirata al miglior risultato per la PMI. Da parte dell’imprenditore sono necessarie flessibilità e determinazione, indispensabili per superare le sfide che l’esportazione di successo nei mercati esteri riserva.

Una strada dunque impegnativa, ma sicuramente promettente e interessante. I guadagni delle piccole aziende che compongono una gran parte del tessuto imprenditoriale del Lazio si tradurrebbero infatti in benessere per l’intero territorio, con il maggior fatturato che provocherebbe un aumento di occupazione, crescita e opportunità per le imprese regionali. A guadagnarne sarebbe quindi l’intera società regionale, forte di una rete di PMI attive e competitive sui mercati globali e ottimista rispetto alle prospettive future per i suoi cittadini.

Pubblicato venerdì, 1 Giugno 2018 @ 15:52:51     © RIPRODUZIONE RISERVATA