Dermatite atopica: un problema che peggiora con il caldo - Terzo Binario News

L’estate è la stagione più divertente dell’anno, ma è anche quella che sa come non lasciare tregua alla nostra pelle: a causa del sudore, infatti, le irritazioni cutanee possono peggiorare e presentarsi con maggior frequenza, portando in dote effetti piuttosto sgradevoli sia a livello di sensazioni, sia a livello di vista. Ed ecco che la dermatite atopica rappresenta forse il problema cutaneo più diffuso nel periodo estivo: chi già ne soffre, poi, tende in questi mesi a registrare un vistoso peggioramento di questa condizione, con tutte le conseguenze del caso. La dermatite atopica, poi, diventa ancor più delicata quando colpisce i bambini, dato che gli adulti non sono i soli a soffrirne.

 

Cos’è la dermatite atopica?

 

La dermatite atopica, nota anche come eczema, è una forma infiammatoria che colpisce la cute, e che può presentarsi in versioni piuttosto aggressive soprattutto nei bambini. Di fatto, la dermatite parte innanzitutto dalla pelle che, diventando secca, si spacca e favorisce la comparsa di lesioni più o meno diffuse, caratterizzate da un colore rosso intenso, da puntine in rilievo e da un prurito davvero fastidioso, che non fa altro che peggiorare la patologia se assecondato grattandosi. Le cause della dermatite atopica sono dovute ad un’alterazione cutanea causata dallo squilibrio di sebo, che rende la barriera della pelle instabile e maggiormente soggetta a infiammazioni: quando poi ci si mette anche il caldo, l’eccessiva sudorazione aumenta lo stato infiammativo della cute peggiorandone vistosamente i sintomi.

 

Come curare la dermatite atopica?

 

Trattandosi di un’infiammazione cronica, dovuta spesso ad una questione genetica e dunque ereditaria, la dermatite atopica non è curabile, o quanto meno non lo è attualmente. Ma ciò non vuol dire che non possa essere contenuta e limitata. Come fare? Il consiglio è trattare la pelle con degli emollienti contro la dermatite atopica, nella scelta è opportuno considerare anche quelli offerti da Eucerin, azienda da anni in prima linea per il trattamento di queste problematiche. Questi prodotti hanno lo scopo di ovviare alla mancanza dei fattori naturali idratanti normalmente presenti nella pelle dei soggetti in salute, dunque intervengono limitando il prurito e mantenendola idratata ed elastica. Il merito va ad alcuni elementi naturali come ad esempio gli acidi grassi Omega 6 ed il Licocalcone A: entrambi molto efficaci per combattere la natura degli eczemi.

 

Estate e precauzioni contro la dermatite atopica

 

Per chi soffre di dermatite e di eczemi per via della cosiddetta “pelle atopica”, esistono dei consigli molto efficaci per prevenirla d’estate, e per evitare dunque che possa peggiorare a causa della macerazione della cute portata dal sudore. Ad esempio, l’abbigliamento dovrà essere sempre comodo, leggero e traspirante, realizzato in tessuti delicati come il lino oppure il cotone. Inoltre, è sempre consigliabile evitare di risiedere troppo in ambienti umido-caldi, perché questo accentua la sudorazione e dunque mette a rischio l’integrità della pelle di chi soffre di eczemi. Vale anche la pena specificare che gli allergeni come la polvere possono esacerbare le dermatiti atopiche, dunque è sempre il caso di fare sport o di lavorare in ambienti puliti. Infine, d’estate è meglio optare per una meta ventilata, come ad esempio le zone balneari e la montagna.

 

Pubblicato venerdì, 23 Giugno 2017 @ 11:32:41     © RIPRODUZIONE RISERVATA