Cupinoro, Regione rinnova l'AIA: al via la costruzione del TMB e dell'impianto Biogas - Terzo Binario News
Una vista aerea della discarica

Una vista aerea della discarica

In merito al futuro della discarica di Cupinoro, a valle del via libera del Consiglio dei Ministri al progetto della Bracciano Ambiente anche in opposizione al parere del MIBACT, risulta che in data 28 Ottobre 2014 gli Uffici competenti della Regione Lazio hanno rinnovato l’AIA per il sito.

Questo provvedimento permetterà la costruzione del TMB e dell’impianto Biogas previsti nel piano della Bracciano Ambiente. Per quanto riguarda la discarica, questa AIA non dovrebbe riguardare il via libera all’ampliamento “VAIRA1” (quello di 450.000 mc). Questo fa pensare che probabilmente in via temporanea si cercheranno nuove volumetrie all’interno dell’attuale invaso attuale.

L’attuale invaso dovrebbe essere messo in sicurezza in modo da poter avviare le operazioni di risanamento del territorio e, per raggiungere questo obiettivo vista la mancanza di fondi per il post-mortem si cui indaga la magistratura, la Regione Lazio ha disposto un contributo una-tantum di oltre 10 mln di euro.

Di fatto quindi si attende a breve la costruzione dell’impiantistica di trattamento dei rifiuti, nonostante tutti i dubbi sollevati da cittadini e comitati. Tra questi lo ricordiamo il sovradimensionamento rispetto alle necessità dei comuni del bacino di conferimento, la non adeguatezza alle nuove tecniche di riciclo dei materiali finalizzata alla produzione di CDR per gli inceneritori e la riapertura dell’attuale Cupinoro, sia per le attività operative di abbancamento rifiuti, sia per le attività di gestione post-mortem.

Nei prossimi giorni si potrebbe avere una conferma ufficiale di questo atto e vedremo come reagiranno i comitati alla notizia.

Pubblicato sabato, 15 Novembre 2014 @ 04:52:20     © RIPRODUZIONE RISERVATA