Corruzione e truffa, arresti intorno allo IOR - Terzo Binario News

stipendio-soldiI militari della Guardia di Finanza hanno arrestato questa mattina un vescovo, un appartenente ai servizi segreti e un broker. L’indagine – parte di quella più ampia sullo IOR – riguarda il rientro dalla Svizzera di sostanziose somme di denaro.

Si parla di 20 milioni di proprietà di alcuni amici di monsignor Nunzio Scarano rientrati in Italia a bordo di un jet. Per questo ‘favore’ Giovanni Maria Zito, funzionario del Servizio Segreto interno, avrebbe ricevuto 400 mila euro. Il broker finanziario coinvolto è Giovanni Carenzio.

L’avvocato Silverio Sica (difensore di monsignor Scarano) intervistato a Skytg24 dichiara: “Credo che la ricostruzione di Don Nunzio chiarirà il suo ruolo e la sua funzione e sostanzialmente il suo disinteresse nella vicenda“. Monsignor Scarano è anche indagato a Salerno per il crac del pastificio Amato, ma l’avvocato dichiara che il suo assistito è estraneo alla vicenda.

 

Pubblicato venerdì, 28 Giugno 2013 @ 10:12:58     © RIPRODUZIONE RISERVATA