Comitato per la legalità: "Ladispoli, politici locali sospettati di essere coinvolti in un traffico di prostituzione" • Terzo Binario News

baby-squillo 2La notizia è riportata dai giornali locali, non tutti (stranamente) e aggiunge nuova vergogna sulla nostra città.

Il Comitato ha segnalato alcune gravi situazioni e denunciato che nella città ormai si è insediato un “sistema” che si alimenta di illegalità e disprezzo delle regole civili. Lo ha fatto riportando fatti gravi di affidamenti illegali, affitti d’oro, procedure di incarico illegittime, ecc. Ma certo non avremmo mai pensato che i nostri politici locali potessero essere sospettati, dalla magistratura, di essere al centro di casi di prostituzione.

Ancora non sono noti i nomi delle persone coinvolte e non vogliamo generalizzare. Per questa ragione, prima ancora che si sappiano i nomi, chiediamo a ciascun partito un gesto di civiltà, prendendo le distanze dall’accaduto e assicurando di “espellere” le persone che risulteranno coinvolte, qualora si trovassero al loro interno.

E’ un gesto civile necessario che chiediamo adesso, prima che siano note le generalità dei sospettati, proprio perché tutti noi dobbiamo aver il coraggio di sostenere la parte migliore della nostra città e isolare le persone che ne danneggiamo l’immagine e diffondono un clima incivile e irrispettoso nei confronti delle donne e di qualunque altro cittadino.

E non ci può essere alcuna ragione politica o di partito che potrà giustificare i fatti di cui vengono accusati.

Ci auguriamo che, una volta fatti i nomi, nessuno abbia il cattivo gusto di trovare nuove giustificazioni assolvendo chi ritiene “vicino politicamente” o per ragioni di affari.

Sarebbe una pessima prova e una grave conferma… a cui ci auguriamo di non dovere assistere.

Pubblicato sabato, 20 Settembre 2014 @ 17:41:55     © RIPRODUZIONE RISERVATA