Cna, il Fondo di Solidarietà Bilaterale dell’Artigianato ha deliberato un piano speciale di sostegno al reddito - Terzo Binario News

“Si tratta di un piano importante, che muove dall’esigenza dei lavoratori temporaneamente sospesi dal lavoro perché i relativi datori di lavoro artigiani sono stati costretti a sospendere o a ridurre l’attività per effetto della diffusione del Coronavirus – evidenzia la CNA di Viterbo e Civitavecchia -. Viene così aggiornata la regolamentazione del sostegno al reddito che permette l’accesso all’assegno ordinario a favore dei lavoratori dipendenti da artigiani, introducendo, tra le causali, quella riferita all’emergenza Covid19”.

CNA informa su una delle novità più attese: “Anche i datori di lavoro artigiani non in regola con la contribuzione al Fondo potranno chiedere la prestazione ‘Covid-19’, procedendo con l’iscrizione a FSBA e con la regolarizzazione della relativa posizione, anche attraverso la rateizzazione dell’importo dovuto a partire dalla ripresa del versamento dei contributi”.

Possono dunque essere presentate, fino al 31 maggio, le domande per le prestazioni “Covid-19”, secondo le modalità stabilite da FSBA, sia per la prosecuzione di quelle in corso dal 23 febbraio, sia per quelle relative ai periodi di sospensione, nel limite delle 9 settimane previste dal decreto CuraItalia.

Tutte le procedure – l’iscrizione, le domande relative alle prestazioni, gli adempimenti formali – dovranno essere effettuate mediante la piattaforma informatica FSBA (istruzioni sul sito www.fsba.it).

Per informazioni e chiarimenti ci si può rivolgere all’Area Servizi per il Lavoro della CNA di Viterbo e Civitavecchia: lavoro@cnavt-civ.it.

Pubblicato lunedì, 30 Marzo 2020 @ 20:21:29     © RIPRODUZIONE RISERVATA