Civitavecchia, Tidei al vetriolo con il Pincio: "Il risanamento smentito dai fallimenti" - Terzo Binario News

“I 5 stelle dicono di aver risanato il bilancio del Comune di Civitavecchia.

Questa la verità:

1) il debito del Comune è aumentato:
1.1) il debito a breve (anticipazione di cassa) è stabilmente sopra i 15/16 milioni id euro, il massimo che la Legge permette. Il costo degli interessi passivi è altissimo e assorbe tutte le risorse che in una amministrazione “normale” sarebbero utilizzati per le manutenzioni delle strade, i servizi sociali, ecc.;
1.2) il debito a medio/lungo termine è certamente aumentato a seguito della operazione di swap fatta con Nomura. Su questa operazione vige il più stretto segreto perchè si vocifera sia disastrosa.

2) Il debito delle società comunali è fuori controllo:
2.1) Civitavecchia Infrastrutture è fallita. I suoi beni andranno alla asta (autoparco, comando vigili, posto del 118, ecc.);
2.2) Città Pulita Srl, Argo srl e Ippocrate sono fallite tecnicamente manca solo la Sentenza. Infatti dopo aver speso 1,7 milioni di procedure di concordato (Micchi, ecc.), i piani delle tre società sono tutti stati bocciati. In base alla Legge, gli atti andranno in procura che dovrà chiedere il fallimento.
2.3) HCS srl ha accumulato 60 milioni di debiti. Il triplo di quanto erano con la Giunta Tidei.
Con una piccola differenza: la Giunta Tidei li aveva ridotti (7 milioni in meno in un solo anno) e portato la società in equilibrio. I 5 stelle li hanno triplicati e la società (oggi CSP) perde qualcosa come 4 milioni di euro all’anno.

Questo sarebbe il risanamento:
debiti da tutte le parti per il Comune (a breve e medio-lungo termine);
fallimenti e debiti per le società. Anche questi debiti li dovrà pagare il Comune”.

Pietro Tidei

Pubblicato martedì, 13 Marzo 2018 @ 19:42:15     © RIPRODUZIONE RISERVATA