Civitavecchia, il Polo Democratico attraverso il nome di Tedesco spacca il centrodestra - Terzo Binario News

Il centrodestra va in frantumi sul nome di Ernesto Tedesco, figura di riferimento del Polo Democratico. Sarebbe suo il nome sul quale si starebbe discutendo frai vertici romani affinché la coalizione si presenti unita alle elezioni comunali.

Sembrerebbe che il nome dell’avvocato rappresenti la conditio sine qua non affinché Massimiliano Grasso compia il passo indietro richiesto e Fratelli d’Italia sposi la candidatura.

Il centrodestra locale però è in fibrillazione: Lega, Polo civico e Fratelli di Civitavecchia sono furiosi, Forza Italia dubbiosa. L’unico a sorridere sarebbe appunto il Polo Democratico di Mirko Mecozzi che di fronte alla candidatura di Tedesco entrerebbe in coalizione. Enrico Zappacosta, che di fatto aveva trovato la quadra facendo convergere su di sé i favori di partiti e liste civiche, ne esce suo malgrado ridimensionato nonostante si sia esposto verso l’elettorato moderato e ricevendo in cambio un consenso ampio come testimoniato nea conferenza stampa di presentazione.

“Mi sembra di stare su Scherzi a parte – commenta caustico Raffaele Cacciapuoti, fresco di addio dai meloniani con Dimitri Vitali – perché viene Durigon a sancire la chiusura della partita e poi si rimette tutto in discussione per giunta usando metodi quanto meno discutibili. Siamo alla commedia teatrale”.

Pubblicato mercoledì, 13 Marzo 2019 @ 21:04:59     © RIPRODUZIONE RISERVATA