Civitavecchia, i grillini a Frascarelli su via Adige: "Si informi prima di parlare" - Terzo Binario News

Dovrebbe riaprire in settimana il cantiere intorno agli istituti scolastici di via Adige. Questo quanto riferito al consigliere azzurro Giancarlo Frascarelli dai funzionari del Pincio, quando ha chiesto loro chiarimento circa lo stato dell’arte. Non solo via Adige, ma anche interventi previsti alla Flavioni e alla Cesare Laurenti. Anzi, l’esponente forzista ha anche spiegato che <finché non saranno conclusi i lavori all’Uliveto, non possono terminare quelli alla Flavioni e iniziare in via XVI Settembre”.

Si tratta comunque della conclusione dell’intervento, visto che il marciapiede è stato completato: vanno rimosse le reti di recinzione e steso l’asfalto nello slargo compreso fra le case, il parco e i plessi scolastici.
Sulla questione è divampata la polemica, sollevata dallo stesso Frascarelli alla quale rispondono i consiglieri del Movimento 5 Stelle, che hanno avviato i lavori al tempo dell’amministrazione grillina. E proprio la Flavioni, oltre al sistema di affidamento dell’appalto, sono i tasti dolenti su cui premono: “Anziché pensare a governare, ancora una volta l’amministrazione Tedesco cerca di scaricare fantomatiche colpe sui 5 stelle e lo fa con il consigliere Frascarelli.
Se il consigliere si fosse documentato prima di parlare, si sarebbe accorto che per i lavori sugli attraversamenti pedonali sono stati usati fondi di bilancio comunale previsti nel piano triennale. L’affidamento dei lavori è stato fatto dal comune di Civitavecchia e non ricorrendo alla città metropolitana. Riteniamo scorretto mistificare la realtà, per nascondere una velata, e neanche tanto, incapacità di seguire i lavori per rendere fruibili gli ingressi delle scuole prima dell’inizio della scuola. La superficialità di questa amministrazione è evidente anche alla luce dei lavori a via Barbaranelli, davanti alla scuola Flavioni: nonostante il progetto approvato dai 5 stelle prevedeva un diverso attraversamento pedonale, corredato di marker stradali lampeggianti, pitture diverse sulla carreggiata e dissuasori di velocità, ci ritroviamo oggi con un attraversamento completamente obsoleto e, al momento, inadeguato alla sua funzione. Ci auguriamo che per il futuro l’amministrazione Tedesco e i suoi autorevoli esponenti si occupino più di operare per il bene della città piuttosto che fare la caccia alle streghe, per evitare brutte figure e soprattutto evitare di prendere in giro la cittadinanza”.

Pubblicato martedì, 8 Ottobre 2019 @ 00:15:27     © RIPRODUZIONE RISERVATA