Civitavecchia, Codacons: "Iniziate oggi le operazioni per il monitoraggio delle emissioni di TVN" - Terzo Binario News
Centrale Enel Tirreno Power

Centrale Enel Tirreno Power

Riceviamo e pubblichiamo – Presto verranno posizionati i rilevatori per i controlli in continuo da parte dell’ISS come ordinato dal Tar del Lazio a seguito del ricorso promosso dal Codacons per l’annullamento dell’Aia di Tvn.

Oggi si è svolta la prima, lunghissima riunione alla presenza di tutti i soggetti interessati e sono state svolte le operazioni propedeutiche all’effettiva misurazione delle emissioni.

In particolare il Presidente del Codacons Carlo Rienzi si è battuto  per avere il controllo in continuo per le emissioni  e affinché ciò sia rilevato con l’impianto in funzione alla massima potenza, anche per evitare possibili manomissioni da parte del soggetto gestore dell’impianto sottoposto agli accertamenti.

Un acceso dibattito si è svolto tra i consulenti tecnici incaricati dal Codacons, Dott. livio Giuliani, Ing. Fausto Tigani e Ing. Fernando Capone, e i delegati dell’ISS presenti relativamente alla possibile interpretazione di una frase presente in uno dei quesiti del Tar riguardo alle “emissioni potenzialmente emettibili”: per il Codacons si tratta, oltre che di quelli emessi al camino, anche di quelli che saranno da rilevarsi nel territorio circostanze (soprattutto nei vegetali tipo barbabietole), ma anche attraverso la collocazione di stazioni ambientali con licheni, come accaduto a Vado Ligure. E’ stata ribadita, inoltre, la necessità di convocare Enea (titolata alla successiva misurazione delle radiazioni ionizzanti), perché il suo apporto potrebbe essere utile già in questa prima fase.Ispra, presente all’incontro, si è detta d’accordo. La battaglia, per l’Associazione, è appena iniziata.

Pubblicato sabato, 31 Ottobre 2015 @ 09:21:30     © RIPRODUZIONE RISERVATA