Civitavecchia, Cna sulle chiusure domenicali: "Attenzione agli equilibri e il Pincio dica la sua" - Terzo Binario News

Intervento del presidente civitavecchiese della Cna – e vice di Viterbo – Alessio Gismondi sulla questione delle aperture domenicali dei negozi.

“Le aperture domenicali sono diventate un problema da trattare con estrema delicatezza, a partire dal fatto che ci sono problemi ben più gravi che andrebbero affrontati con più velocità e più concretezza.

Le piccole imprese, vero motore del paese hanno faticato per adeguarsi ad una normativa che oggi viene messa in discussione. Investimenti per offrire ai consumatori un’opportunità di acquisto nei giorni festivi, creando sinergie con altre attività, artistiche, artigianali e soprattutto ambulanti. Nella nostra città per adeguarsi alla presenza dei mercatini e offrire un’opportunità turistica, i commercianti hanno messo in gioco tutta la loro disponibilità e professionalità, facendo fronte alla concorrenza dei centri commerciali. Questo ha creato spesso un surplus di lavoro soprattutto familiare. Il piccolo commercio ha bisogno di stabilità, soprattutto ha bisogno che vengano affrontati problemi ben più seri, come l’abbattimento della pressione fiscale, lo snellimento dell’apparato burocratico, e soprattutto va riequilibrato il rapporto tra grande distribuzione e piccolo commercio con interventi mirati a favore di quest’ultimo, con attenzione ai temi di riqualificazione e della vivibilità dei nostri centri urbani. Vorremmo infine capire come la nostra amministrazione, grande sponsor dei mercatini nei week end, interpreta questa proposta. Si rischia che con i negozi chiusi si possa perdere anche quell’economia a favore di imprenditori che vengono da lontano”.

Pubblicato sabato, 15 settembre 2018 @ 07:06:31     © RIPRODUZIONE RISERVATA