Civitavecchia, borse di studio e rimborsi libri della Regione: il Comune ha inviato le graduatorie • Terzo Binario News

Gli Uffici Pubblica Istruzione e Diritto allo Studio del Comune di Civitavecchia rendono noto alla cittadinanza che si è concluso nei termini l’inoltro alla Regione delle istanze relative alle Borse di Studio 2021-2022, dedicata esclusivamente ai ragazzi che frequentano le scuole superiori.

Per detto beneficio si è mandata specifica comunicazione a tutte le scuole al fine di darne maggiore diffusione. L’Ufficio nel complesso ha evaso 188 domande; la graduatoria di quest’anno sarà unica a livello regionale quindi si attende l’approvazione della graduatoria per conoscere i destinatari del beneficio.

Si è provveduto altresì al rimborso del contributo buoni libro 2021-2022 per un totale di 273 beneficiari. Attualmente è in corso la rendicontazione alla Regione.

Per le cedole librarie si sono accreditati come fornitori n 5 esercenti. La cedola libraria è generabile con procedura on line fino al 30 ottobre 2022 e si riferisce al minore residente nel comune di Civitavecchia e iscritto a una scuola primaria.

Per i buoni libro 2022-2023 è attivo sulla piattaforma Elixforms il modulo di richiesta che resterà operabile fino al 30 settembre 2022, mentre quello relativo alla rendicontazione, può essere utilizzato per caricare le fatture su apposito modulo entro il 30 dicembre 2022 da chi ha presentato la domanda nei tempi. Per ogni beneficio si è cercato di darne massima visibilità pubblicandone i relativi avvisi sul sito del Comune e contattando per le vie brevi i beneficiari delle precedenti edizioni.

In merito all’Accoglienza temporanea degli esuli ucraini, attualmente sono presenti sul nostro territorio ventinove studenti, che potrebbero aumentare.

Si sta cercando di dipanare la questione delle competenze per le spese relative all’istruzione, non sono infatti citate dal Legislatore le competenze degli Enti Locali, si vedano il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 28 marzo 2022, pubblicato in GU del 15 aprile 2022 e la nota MI (Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e di formazione) prot. n. 381 del 04.03.2022 indirizzata ai Direttori Generali, Dirigenti titolari degli Uffici scolastici regionali e ai Dirigenti delle istituzioni scolastiche statali.

Con la nota – in relazione alle “Risorse finanziarie di primo sostegno scolastico”-,  si è evidenziato che: “Quale primo sostegno alle istituzioni scolastiche nel delicato compito di accoglienza ed integrazione, questo Ministero ha reperito in via d’urgenza un primo stanziamento pari ad euro 1.000.000,00 da destinare alle istituzioni scolastiche coinvolte significativamente nelle predette attività di accoglienza“, nonché la nota  MI (Dipartimento per le risorse umane, finanziarie e strumentali) prot. n. 269 del 9 marzo 2022 con cui si è comunicata alle istituzioni scolastiche l’apertura di un’apposita funzionalità per monitorare la dimensione del coinvolgimento delle istituzioni scolastiche con le iscrizioni dei bambini e ragazzi al fine di valutare le successive azioni di competenza, tra le quali il finanziamento per l’accoglienza.

Tuttavia non si può non tenere presente i riferimenti normativi L. 448/98, L.R.L. n.29/92 che pongono in capo ai Comuni gli strumenti per il sostegno allo studio degli studenti residenti. Per questo motivo si sono contattati prima per le vie brevi sia Regione che Ministero e poi si è deciso di scrivere formalmente chiedendo opportune direttive in merito anche per gli EE.LL., nello specifico si è scritto, per il Ministero al Capo Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione, al Capo Dipartimento per le risorse umane, finanziarie e strumentali e al Direttore Generale dell’Ufficio Scolastico per il Lazio, mentre per la Regione si è provveduto a scrivere all’Assessore Scuola Università e al Dirigente dell’Ufficio Diritto allo Studio.

Pubblicato sabato, 13 Agosto 2022 @ 10:00:00     © RIPRODUZIONE RISERVATA