Cerveteri, un’opportunità dalla Regione Lazio per giovani che non studiano e non lavorano - Terzo Binario News

Domande aperte fino a venerdì 20 aprile

Offrire l’accesso a corsi di formazione o altri servizi culturali, grazie a nuove forme di sostegno al reddito dei giovani. Questo l’obiettivo di ‘Riesco’, l’iniziativa promossa dalla Regione Lazio rivolta ai giovani che non sono coinvolti in percorsi di formazione o lavoro e per la quale sono riaperti i termini di partecipazione.

L’iniziativa si rivolge ai giovani dai 18 ai 29 anni, residenti o domiciliati nel Lazio da almeno 6 mesi, con un reddito ISEE inferiore a 15000 euro. Al fine della partecipazione, i ragazzi devono essere disoccupati e non essere iscritti a percorsi formativi, di orientamento o universitari.

Ai ragazzi viene fornita la Carta Riesco che da la possibilità di acquistare, a mezzo di buoni o somme in denaro, corsi di formazione o altre attività che stimolano l’apprendimento, come libri, ingressi a musei, mostre, teatri o cinema. I servizi acquistabili sono indicati in due cataloghi, allegati al bando.

Termine ultimo per la presentazione delle domande, venerdì 20 aprile. Sul sito della Regione Lazio è disponibile tutta la modulistica.
“Un’opportunità importante per i giovani, un’occasione da non lasciarsi assolutamente sfuggire – ha dichiarato Francesca Cennerilli, Assessora alle Politiche Sociali del Comune di Cerveteri”.

Pubblicato venerdì, 13 aprile 2018 @ 12:55:33     © RIPRODUZIONE RISERVATA