Cerveteri, Sala Ruspoli: Elisabetta Ferraresi presenta “I veri uomini non piangono mai” - Terzo Binario News

Sabato 21 settembre alle ore 18:00 l’appuntamento nei locali di Sala Ruspoli

Nel sabato letterario di Sala Ruspoli in Piazza Santa Maria a Cerveteri, arriva Elisabetta Ferraresi, pronta a presentare il suo libro dal titolo “I veri uomini non piangono mai” edito da L’Erudita.

Un libro che racconta la storia di un giovane ragazzo, che ad appena quattordici anni vede il proprio destino già scritto, con i compiti del “capofamiglia”, essendo il primo di 10 fratelli, costretto ad emigrare all’estero e ad abbandonare la propria terra.

Una storia che si intreccia con gli accadimenti storici di quel periodo, dal terremoto di Reggio Calabria e Messina, dove prestava la sua opera di soccorso, alla Guerra Italo-Turca, dove solo per un caso fortuito scampa ai massacri della campagna in Tripolitania fino ai due grandi conflitti mondiali.

Un racconto di emozioni, di forza, di sentimenti, di terre lasciate e poi ritrovate, di forza e di coraggio.

“Con il termine dei grandi eventi dell’Estate, ricominciano con maggiore frequenza nei locali comunali gli appuntamenti culturali e le presentazioni di libri degli autori della nostra città e più in generale, come nel caso di Elisabetta, del territorio laziale – ha dichiarato Alessio Pascucci, Sindaco di Cerveteri – sarà occasione per conoscere una autrice già affermatasi con le sue opere e molto apprezzata anche con importanti riconoscimenti. L’ingresso come in tutte le iniziative che si svolgono nella nostra Sala è gratuito per tutti e la cittadinanza è invitata a partecipare”.

L’appuntamento è per sabato 21 settembre alle ore 18:00.

Ad affiancare Elisabetta Ferraresi, la Dottoressa Chiara Milanetti. Al termine dell’incontro, l’autrice sarà lieta di scambiare qualche chiacchiera con il pubblico per un breve aperitivo.

Elisabetta Ferraresi è nata nel 1984 a Roma da dove, all’età di nove anni, si trasferisce nel paese del padre, una piccola frazione del comune di Accumoli. Qui trascorre l’infanzia e l’adolescenza, rinsaldando il legame con la propria terra d’origine e iniziando ad appassionarsi alla storia del luogo.

Sempre in viaggio tra la Cina e l’Italia, tra il 2009 e il 2010 ricopre l’incarico di docente di lingua italiana presso l’Università Yanshan di Qinhuangdao. Attualmente vive a Roma, dove lavora come key account per una società del Dragone.

Nel 2013 esordisce con il romanzo sentimentale Autunno. L’anno successivo ottiene la menzione di merito al Concorso Letterario Nazionale Penna d’Autore. Nel 2015 cinque suoi titoli sono pubblicati nella silloge Riflessi, mentre, nel novembre del 2017, le viene assegnata la targa di merito per la poesia nell’ambito del Premio Nazionale Olmo.

Pubblicato martedì, 17 Settembre 2019 @ 11:18:09     © RIPRODUZIONE RISERVATA