Cerveteri, Pascucci su figli di coppie omosessuali: "Garantiremo a tutti i diritti dati dalla Costituzione" - Terzo Binario News

Riceviamo e pubblichiamo – Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.

Art. 3 della Costituzione della Repubblica Italiana

Come sempre, lottiamo perché i diritti dei nostri cittadini siano riconosciuti. Da Sindaco come primo atto ho giurato sulla Costituzione e ogni giorno ho il dovere di lavorare perché quei meravigliosi intenti possano vivere nelle nostre comunità. Per questo, anche in risposta a un Governo in cui il Ministro della Famiglia dichiara che “le famiglie gay non esistono”, da qualche settimana abbiamo iniziato le procedure per i primi riconoscimenti di bambine e bambini da parte di coppie omogenitoriali.

Oggi nel nostro Paese ci sono bambine e bambini che hanno meno diritti degli altri, perché sono nati in famiglie con due mamme o due papà, o perché i loro genitori sono stranieri. Vogliamo continuare a fare di Cerveteri la città dei diritti, punto di riferimento e sostegno per tutti coloro che subiscono ingiustizie: nella nostra città garantiremo a tutti, anche contro la volontà dei Governi nazionali, il rispetto dell’art.3 della Costituzione. Ci batteremo ogni giorno per una Cerveteri e per un’Italia più giuste e inclusive, perché i diritti sono tali solo quando sono di tutti, altrimenti sono solo privilegi.

Alessio Pascucci
Sindaco di Cerveteri

Pubblicato giovedì, 29 Novembre 2018 @ 16:31:15     © RIPRODUZIONE RISERVATA