Cerveteri, Orsomando-De Angelis: "Pascucci sindaco con la faccia tosta" - Terzo Binario News

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO – Il Sindaco Pascucci, dopo il vergognoso spettacolo che ha dato nell’ultimo Consiglio Comunale dimostrando di non sopportare le concrete critiche dell’opposizione, ha prodotto una serie di “idiozie” e false informazioni cercando di gettare fango sul nostro operato. Tante sono state le offese come, ad arte, è stata distorta la realtà dei fatti in riferimento alle otto mozioni da noi presentate, inerenti importanti problematiche sociali e alcuni rilevanti disservizi. Si è evitato di dire, però, che questa amministrazione ha ritenuto opportuno non portare i nostri atti attaccandosi al cosiddetto “fumo della pipa” e aggrappandosi, con estrema pignoleria, ad un piccolo ritardo di presentazione degli stessi, inconveniente da Noi mai nascosto e addirittura evidenziato durante l’incriminata seduta consiliare. Il Sindaco con la consueta faccia tosta, stravolgendo  quanto accaduto, ha furbescamente omesso di dire che i Consiglieri De Angelis – Orsomando hanno soltanto richiesto il “..perché le mozioni non erano state inserite nell’ordine del giorno e messe in discussione..” sottolineando che non erano così complesse e riguardavano, invece, importanti tematiche sociali, ambientali e di risoluzione disservizi come, lo stesso Sindaco, omette di dire che i sottoscritti si sono dispiaciuti di questo e che si aspettavano una maggiore disponibilità da parte della Maggioranza per argomenti che vanno aldilà degli steccati politici. Come condannare la nostra pacata reazione nel dire che avremmo resi noti i contenuti della discussione sulla stampa informando i cittadini della scarsa sensibilità, attenzione ed “elasticità” di questa Maggioranza ?. Il Sindaco ha anche omesso di dire che sia De Angelis che Orsomando non hanno ne “preteso”, ne “obbligato” e/o richiesto con vigore, prima e durante il consiglio, di aprire “per forza” una discussione sulle mozioni non inserite ritenendo soddisfacente quanto affermato dal Segretario Comunale che ha comunicato una presunta volontà del Presidente del Consiglio di convocare una nuova seduta per discutere proprio le nostre mozioni.  E allora che vanno cercando Pascucci e i suoi boys ?. Il Sindaco mette su  tutta questa messinscena per avere visibilità attaccandoci su “fuffa e aria fritta” o per sminuirci agli occhi della città ?.  E allora, lo chiediamo a tutti voi, di cosa ci dovremmo vergognare ?. Ci dovremmo vergognare di difendere i diritti dei cittadini e di ascoltare le loro richieste ?. Oppure, per far piacere al Sindaco, dovremmo vergognarci per la nostra volontà e dedizione di fare il bene per la collettività presentando atti propositivi chiedendo una maggiore sensibilità su determinate tematiche a questa Maggioranza ?.  Peccato che il Sindaco e la sua Amministrazione che oggi si professano così “pignoli” e “rispettosi” di Regolamento e articoli non dicono che loro sono stati (..e sono) i primi a non aver adempiuto; molte volte non li hanno proprio rispettati con assenza o ritardata risposta alle nostre interrogazioni ben oltre i previsti 30 gg., più volte hanno ammesso anche mozioni arrivate all’ultimo momento, svariate volte è stata concessa la parola a chi non avrebbe avuto diritto di ulteriore intervento e di quelle ordinanze che seppur emesse non vengono fatte rispettare ne vogliamo parlare ?. Come dire “predicano bene e razzolano male” interpretando a proprio uso e consumo norme e Regolamenti. Forse al Sindaco e ad alcuni consiglieri “musicanti” di maggioranza non è chiaro che non vi sarebbe bisogno di Mozioni e Interrogazioni da parte nostra se l’Amministrazione facesse il proprio dovere ponendo attenzione ai bisogni dei cittadini risolvendo le problematiche di propria  spontanea volontà e non su segnalazione dei cittadini stessi e/o su richiesta dei consiglieri di opposizione.  E’ “vergognoso” lo dovremmo dire noi mentre Lei Sindaco Pascucci pensa alle sue ambizioni politiche nazionali, fa passerella o si limita a leggere i soliti copioni scritti da chissà chi (con scarsi risultati), perchè rimangono irrisolti i tanti problemi di Cerveteri.  Un elenco lungo, a dire il vero: la messa in sicurezza delle strade, il servizio idrico tubazioni che scoppiano a non finire, i rifiuti che “spuntano come funghi” e il servizio di nettezza urbana con il non rispetto del capitolato, la problematica della depurazione e gli allagamenti, la manutenzione alle scuole, i loculi insufficienti e la storia del “cimitero”, il “non interessarsi di alcune frazioni come il Sasso, Valcanneto,  Cerenova, le tasse sempre in aumento, l’assenza di sviluppo commerciale e di opportunità lavorative per i nostri concittadini, l’assenza di opportunità e sviluppo turistico e per concludere la recente stoccata del recupero cartelle-bollette Tasi inerenti il 2014.  Lei e la sua Amministrazione vi dovreste  vergognare per l’improvvisazione e manifesta incapacità politica oltre che per le tante promesse e i pochi fatti.  Manifesta incapacità che forse oggi Lei vuole addossare, come è suo stile, ad altri come alcuni dipendenti del Comune, criminalizzando alcuni loro comportamenti e aggiungendo che sarebbe utile per l’ente se parte di questi andassero altrove. Dichiarazioni che lasciano trapelare la pochezza dell’uomo. Parole usate senza decenza e rispettabilità a danno della serenità dei lavoratori.   Lei Sindaco dovrebbe vergognarsi perché in Consiglio Comunale, durante i vari sermoni “beatificatori ”autocelebrativi, encomi  e racconti intrisi di “egocentrismo” ai quali ci sottopone ogni volta, ha omesso o omette di dire ai cittadini che Lei è tra quelli che hanno richiesto di alzare le retribuzione ai Sindaci motivandola con la presentazione di una proposta di legge ?. Quindi a fronte della sua “buona politica” Lei vorrebbe pure un aumento di stipendio mentre a Cerveteri tante famiglie stentano ad arrivare a fine mese ?. Ma che stiamo su scherzi a parte !. Ma Lei ha veramente la Faccia tosta e la Vergogna in tasca.    

Arroganza, mancanza di rispetto, distorsione dei fatti e insensibilità , questa è la cifra della maggioranza, questa è la sintesi del consiglio del 16 settembre ma noi proseguiremo con le nostre attività e presenteremo altre mozioni e interrogazioni a salvaguardia degli interessi dei cittadini e a tutela di tutta la collettività indipendentemente dal colore e/o ideologia politica di ognuno.           

     Aldo De Angelis  consigliere del Comune di Cerveteri, capogruppo Legalità e Trasparenza                              

 Salvatore Orsomando consigliere del Comune di Cerveteri

Pubblicato giovedì, 19 Settembre 2019 @ 13:59:17     © RIPRODUZIONE RISERVATA