“Niente privatizzazione, per ora, del Castello di Santa Severa grazie alle pressioni dell’opposizione.

Ma continuiamo a rimanere molto critici sulle modalità di gestione di questo straordinario luogo che grazie al centrosinistra è stato prima restituito alla comunità, dopo anni di abbandono, e poi trasformato in un modello culturale e sociale di primaria importanza nel panorama regionale e nazionale”.

Lo dichiara la consigliera regionale del Pd Lazio, Michela Califano, a seguito dell’interrogazione, sottoscritta, della collega Alessandra Zeppieri.

“Le risposte degli assessori Baldassarre e Ghera oggi in consiglio regionale hanno confermato come i finanziamenti precedentemente stanziati dal centrosinistra siano stati, a causa di procedure tecnico amministrative, virati altrove.

E come, politicamente, sia stata presa una strada che non condividiamo. Per noi quel luogo deve continuare a rappresentare un presidio culturale e sociale. Su quello che la destra vorrà fare c’è ancora molta confusione. Abbiamo vinto il primo round, quello più importante della svendita al privato. Vigileremo affinché non venga smantellato il lavoro di anni”. 

Pubblicato mercoledì, 21 Febbraio 2024 @ 19:49:40     © RIPRODUZIONE RISERVATA
Exit mobile version