Castello di Santa Severa: arriva la nuova guida storico archeologica - Terzo Binario News

Venerdì 13 Settembre – alle 17,30 – il Castello di Santa Severa, spazio della Regione Lazio gestito da LAZIOcrea in collaborazione con il Comune di Santa Marinella Coopculture, ospiterà  la presentazione del libro  “Il castello di Santa Severa – storia e archeologia. Guida al complesso monumentale e al nuovo Museo del castello di Santa Severa”.

L’evento si svolgerà nella Sala del Nostromo con i saluti del Capo di Gabinetto della Regione Lazio, Albino Ruberti e del Sindaco di Santa Marinella, Pietro Tidei. A seguire l’introduzione alla guida dell’autore, Flavio Enei, e gli interventi  di Roberto Petriaggi Direttore della rivista internazionale “Archaeologia Marittima Mediterranea”, Laura Larcan Giornalista culturale de “il Messaggero”, Giovanna Caratelli, Scrittrice, operatrice culturale e Alessandro Barelli Editore di “Antiqua Res”.

Il Castello di Santa Severa, sorto sui resti dell’antica Pyrgi, è un luogo di grande bellezza e suggestione, un sito di straordinario interesse per la storia e l’archeologia dell’Italia antica e del Mediterraneo. Uno dei più antichi scali portuali del Tirreno, frequentato dalla preistoria fino ai giorni nostri in modo interrotto, importante luogo di culto, città etrusca, fortezza romana, castello e borgo medievale. Un viaggio a ritroso nel tempo di oltre seimila anni, in un ambiente litoraneo dove si conservano paesaggi naturali senza tempo che riempiono sempre gli occhi e il cuore, tanto da essere inserito recentemente dal settimanale statunitense ‘Time’ nello speciale ‘World’s Greatest Places’, dedicato alle 100 esperienze al mondo da vivere nel 2019.

Il Castello è stato selezionato per la sua bellezza e unicità e per il suo essere accessibile a tutti grazie alla presenza di un complesso museale e di un ostello dai prezzi contenuti in grado di ospitare fino a 42 persone. Nello speciale, il magazine stila un elenco di 100 luoghi al mondo, classificati in diverse categorie – musei, parchi, ristoranti e hotel – e selezionati da giornalisti, corrispondenti ed esperti del settore. Nella selezione è stata valutata la qualità, l’originalità, il grado di innovazione, la sostenibilità.

Non solo il Time ma anche l’inglese The Guardian, il quotidiano spagnolo di Madrid El Mundo e la guida più famosa la mondo Lonely Planet hanno pubblicato articoli sul castello e le sue bellezze.

Un Castello tornato alla vita nel 2017 e, con l’apertura di un ostello al suo interno, inaugurato il 24 aprile 2018 e dell’Innovation lab si è concluso il progetto della Regione Lazio, volto a consolidare il ruolo di questo antico (XI secolo d.C.) e spettacolare sito quale polo culturale e turistico di riferimento per abitanti della zona e visitatori di tutte le età. 

Questo libro propone un racconto sintetico delle principali vicende storiche che riguardano il complesso monumentale, così come riemerse dagli scavi e dalle ricerche svolte negli ultimi decenni. Lo scorso anno, sono stati inaugurati i nuovi allestimenti museali del Museo del castello,  nei locali della Rocca e della Torre Saracena,  ideati dallo studio dell’architetto Carlo Lococo e diretti da Flavio Enei,  con la realtà virtuale e la realtà aumentata realizzata da LAZIOcrea che ora possono raccontare a tutti la loro storia. La guida descrive il nuovo percorso museale che si snoda attraverso i secoli, tra la fine del Mondo antico e la Tenuta dell’Ottocento.

Pubblicato giovedì, 12 Settembre 2019 @ 14:57:48     © RIPRODUZIONE RISERVATA