Caravaggio alla scuola Melone di Ladispoli - Terzo Binario News

L’Istituto Comprensivo “Corrado Melone” di Ladispoli scende in campo per
sostenere la tesi che il grande pittore Michelangelo Merisi detto “Caravaggio”
potrebbe aver vissuto le ultime ore della sua vita sul nostro litorale dopo essere
sbarcato ed imprigionato nella fortezza degli Odescalchi nel borgo di Palo.
Giovedì 20 febbraio 2020, alle ore 10.00, è in programma l’incontro
“Caravaggio, il primo rapper della storia” per gli alunni della scuola secondaria
di primo grado, evento nel corso del quale sarà presentata l’inchiesta
giornalistica che intende sollevare dubbi e proporre nuove ipotesi a 410 anni
dalla morte di Michelangelo Merisi.

I relatori della nascente associazione “Sui
passi di Caravaggio” porranno in evidenza come Caravaggio, dopo essere
approdato nel borgo di Palo, malato e debilitato, difficilmente potrebbe aver
camminato sulla spiaggia sotto il sole di luglio fino a Porto Ercole dove avrebbe
trovato la morte.

In occasione del convegno saranno esposte anche alcune copie museali delle
opere di Caravaggio realizzate dai pittori Felicia Caggianelli e Sergio
Bonafaccia.

“Abbiamo accolto con entusiasmo la proposta di organizzare l’evento su
Caravaggio – afferma il Dirigente scolastico Riccardo Agresti – perché
riteniamo che la scuola non possa non affrontare questo argomento del quale si
parla da tempo nel nostro territorio. Caravaggio è un patrimonio di tutti, la sua
ormai accertata presenza sul nostro litorale è un tema di grande interesse
culturale e storico per la popolazione studentesca di Ladispoli. Ringraziamo i
promotori dell’iniziativa per aver scelto la scuola “Corrado Melone” per
continuare a proporre la loro tesi, arricchita dalla mostra di copie dei quadri del
grande pittore. Peraltro il titolo del convegno è molto accattivante per i
giovanissimi, scopriremo il 20 febbraio cosa intendano dire gli organizzatori”.

A causa della scarsa capienza della sala teatro della scuola, l’evento sarà
trasmesso in diretta streaming sulla pagina Facebook dell’Istituto.

Pubblicato domenica, 16 Febbraio 2020 @ 16:09:27     © RIPRODUZIONE RISERVATA