Capodanno a Manziana: "no ai botti" è l'invito dell'Amministrazione - Terzo Binario News

“Anche quest’anno l’Amministrazione comunale invita i Cittadini ad evitare l’utilizzo dei cosiddetti “botti di Capodanno”, potenzialmente pericolosi per gli adulti ma soprattutto per i bambini che spesso li maneggiano senza la supervisione di un adulto o, peggio ancora, li raccolgono da terra inesplosi. I dati diffusi dalla Polizia di Stato riferiti allo scorso anno parlano di 216 persone rimaste ferite, di cui 44 ricoverate. E’ particolare quindi pensare ad una festa e poi fare ogni anno la conta dei feriti o peggio ancora dei morti”. Questo quanto riferito in una nota dal Comune di Manziana.

“Ma non solo: anche gli animali risentono degli scoppi dei petardi, sia quelli domestici che selvatici”.

“Oltre ad una nostra particolare sensibilità su questa tematica, continuano ad arrivarci sollecitazioni per emanare un’ordinanza specifica a questo riguardo – dichiara il Sindaco, Bruno Bruni – Come già spiegato lo scorso anno, con concretezza e sincerità emanare un’ordinanza comunale non risolverebbe il problema: infatti, con quali risorse umane ed economiche nei giorni di festa si potrebbe controllare 24 ore su 24 il vasto territorio comunale e monitorare concretamente la situazione? Emanare l’ordinanza quindi forse servirebbe a pulire la nostra coscienza agli occhi di molti ma non risolverebbe il problema. Diverso sarebbe scrivere una legge a livello nazionale, andando a fornire indicazioni a chi produce i cosidetti “botti di capodanno”, a chi li vende e a chi amministra la cosa pubblica a tutti i livelli, nazionale, regionale, provinciale e comunale”.

“Alla luce di queste considerazioni che credo possano essere oggettivamente condivisibili, abbiamo, quindi, ritenuto anche quest’anno fare appello alla sensibilità e al senso civico dei nostri Concittadini. Salutiamo il vecchio anno facendo bilanci, diamo il benvenuto al nuovo sognando progetti e belle novità ma facciamolo all’insegna del rispetto di tutti!”.

Pubblicato venerdì, 27 Dicembre 2019 @ 10:58:23     © RIPRODUZIONE RISERVATA