“British Day Preview” : concorso auto d'epoca ad Anguillara - Terzo Binario News

Jaguar, MG, Triumph, Lotus, Morgan, Mini Cooper, Austin: 35 splendide auto, rigorosamente d’epoca, di questi marchi prestigiosi ‘made in England’ hanno partecipato ieri mattina al Concorso di eleganza e conservazione di vetture inglesi denominato “British Day Preview” che si è tenuto nella suggestiva cornice di Anguillara Sabazia.

Patrocinato dall’Ambasciata inglese a Roma, dal comune di Anguillara e dal comune di Bracciano, l’evento – giunto quest’anno alla sua terza edizione – è scaturito dall’idea di importare anche in Italia la tradizione, già diffusa nel mondo e non solo nei paesi anglosassoni, di coinvolgere annualmente in un unico raduno gli appassionati possessori di auto inglesi provenienti da tutta Italia e farli confluire nella Capitale per partecipare ad un concorso che, ad ogni edizione, premia le vetture più eleganti, le più ammirate dal pubblico e le migliori per stato di conservazione e restauro di carrozzeria, motoristica ed equipaggiamento interno.

auto epoca anguillara

Quest’anno, a causa delle misure restrittive adottate per il contenimento del Covid-19, l’adesione non è stata massiccia come nelle scorse precedenti edizioni, che avevano registrato la presenza di ben 100 automobili al concorso, ma l’affluenza generosa del pubblico accorso al raduno ha assicurato comunque il successo dell’iniziativa.

“Mettere insieme i presidenti italiani dei vari club e registri nazionali di auto d’epoca inglesi non è stato facile, ma a Roma mancava proprio un appuntamento dedicato all’esposizione di vetture old British – ha sottolineato Carmine Fallarino, presidente dell’associazione Legendary Classic Cars Bracciano, ideatore, organizzatore e Patron di British Day Preview e promotore anche di altri importanti raduni di auto d’epoca a Roma e nel Lazio – ed è un concorso in piena regola, con una giuria costituita da giudici esperti in restauro di macchine ‘vintage’ e un presidente. Lo scopo di questa iniziativa è valorizzare ed incentivare la conservazione dei veicoli d’epoca, di interesse storico e collezionistico. Queste auto rappresentano la memoria storica del progresso compiuto, nei motori, nella meccanica, negli allestimenti interni”.

Ieri ha vinto la Triumph TR3, anno di produzione 1958, del signor Toni Barresi.

“Quando ci siamo reincontrati, con gli altri proprietari, dopo un anno di sospensione dovuto ai lockdown, sembravamo ragazzini alla prima gita scolastica – aggiunge, entusiasta, Fallarino – gli eventi di piazza, la socialità, la vita all’aria aperta sono parte integrante del benessere psicofisico di ognuno di noi e vanno incentivati”.

Pubblicato martedì, 1 Giugno 2021 @ 08:00:00     © RIPRODUZIONE RISERVATA