Bracciano, successo per 'Cultura movens: giovani tra i libri' - Terzo Binario News

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO – Giovedì 20 novembre si è tenuto il primo incontro dell’iniziativa Cultura movens: giovani tra i libri. L’incontro nato da un’idea della cooperativa Epica e del liceo Vian e realizzato grazie al patrocinio del comune di Bracciano, ha avuto come ospite e protagonista l’autore Paolo di Paolo. 

36 anni, laureato presso l’università ‘La sapienza’ di Roma, autore prolifico e di grande successo, è stato finalista al premio  Italo Calvino, al Campiello giovani (nel 2003 ), al premio Strega (2013) e vincitore del Premio Salerno Libro d’Europa e del Premio Fiesole (2013). 

A dialogare con l’autore le ragazze e i ragazzi del IVN del liceo Vian che, sotto la “supervisione” di alcune docenti del liceo, hanno organizzato l’evento, preparato le domande, il volantino, promosso la pubblicizzazione, documentato con foto.. Riempita la sala dell’archivio storico che ha ospitato l’incontro. 

Punto di partenza di questa “chiacchierata” con l’autore  è stato il libro “ Questa lontananza così vicina” che, su sollecitazione delle alunne, Di Paolo ha spiegato ricostruendone il significato autobiografico e di  “finizione”. Le domande delle alunne e del pubblico hanno consentito all’autore di spaziare affrontando anche temi di attualità. Lo scrittore ha mostrato una grande capacità di interagire e comunicare con un pubblico eterogeneo attraverso dialoghi semplici ma di grande effetto; particolarmente efficace e sorprendente la conoscenza che ha mostrato del mondo dei giovani e del loro modo di pensare e di agire. Sono state infatti affrontate tematiche di attualità (come ad esempio il libro di Giulia de Lellis) che hanno “spiazzato” e divertito gli “adulti” presenti, si è parlato di blog, di storie Instagram,  di Facebook ma anche di di Leopardi, di Lalla Romano, di Piero Gobetti… e dell’ ultimo libro di Di  Paolo (2019) “ Lontano dagli occhi “, che riprende il tema della lontananza, affiancandolo a quello del rapporto figlio/ genitore. 

Ricco di emozioni e di riflessioni, l’incontro ha affascinato non solo i ragazzi che hanno contribuito al progetto ma anche persone esterne; è stato difficile, infatti, trattenere le risate alle battute dell’autore o trattenersi dal partecipare con un commento o un intervento alle riflessioni che l’autore ha aperto. 

Un riscontro sicuramente positivo, un grande arricchimento formativo e personale. 

Ringraziamo tutti coloro che hanno partecipato e che hanno contribuito per la riuscita: il liceo Vian, la cooperativa Epica, il Comune di Bracciano. L’aver anticipato l’evento di una settimana ha richiesto a tutte e tutti un doppio sforzo per il quale ringraziamo doppiamente! 

Il IVN del liceo I. Vian di Bracciano

Pubblicato martedì, 26 Novembre 2019 @ 14:07:40     © RIPRODUZIONE RISERVATA