Bracciano, presentato il progetto "Affinché acqua non ci separi" - Terzo Binario News

Presentazione in grande stile a Bracciano per il progetto “Affinché acqua non ci separi”.

Presso la Sala Conferenze del Consorzio di Navigazione Lago di Bracciano erano presenti i sindaci di Bracciano Armando Tondinelli, comune capofila del progetto,  e la sindaca di Trevignano Romano Claudia Maciucchi.

Il progetto di cui il lago è il protagonista, vede coinvolti sinergicamente enti locali ed associazioni del territorio. Tra queste Bracciano Smart Lake.

Ad illustrare il progetto Monia Franceschini responsabile del progetto. L’iniziativa affronta diverse tematiche tra cui il rapporto uomo-ambiente, sviluppo ambientale, attività e associazionismo sportivo, immagine turistica e del folklore regionale, patrimonio artistico-culturale della regione, salute ed iniziative di carattere scientifico-divulgativo.

Uno degli aspetti che emergeranno con il progetto sarà la sostenibilità ambientale della produzione di alimenti. Le persone ed i ragazzi coinvolti prenderanno coscienza di quanta acqua c’è bisogno per la produzione di una bistecca piuttosto che della verdura servita sulle nostre tavole.

L’interazione tra i soggetti coinvolti avverrà per mezzo di un sito web già on line http://www.affincheacquanoncisepari.com/ sul quale tutti avranno la possibilità di pubblicare contributi. Il portale, on line da pochi giorni ha già raggiunto una buona fetta di pubblico.

Ad intervenire anche Mario Ciarla, vice presidente del consiglio elettorale della Regione Lazio che ha ricordato l’encomiabile lavoro svolto dai sindaci dei comuni della zona nella battaglia di salvaguardia del lago. Una battaglia vinta sulla quale però va messo un punto definitivo. Secondo Ciarla il punto può arrivare con la rivisitazione degli ATO nella Regione Lazio.

A fare gli onori di casa il sindaco braccianese Armando Tondinelli che ha approfittato della rappresentanza regionale per ricordare come l’apporto degli enti sopracomunali è fondamentale per portare avanti progetti importanti. Il progetto sarebbe comunque già coperto all’80% e con il foundrising potrà arrivare al completo finanziamento.

Il sindaco Tondinelli ha ricordato però che proprio per la portata del progetto ci sono state nei giorni scorsi difficoltà e resistenze. “Bracciano per anni ha abbandonato il lago, ha pensato a fare altro, a costruire, a fare una discarica. La ricchezza era a valle e per questo vogliamo riqualificare il lago perché siamo in ritardo rispetto agli altri paesi.” Tondinelli ha sottolineato il coraggio di Sabrina Anselmo, sindaca di Anguillara, che si è scagliata contro gli interessi della sindaca Raggi e del M5S per portare avanti la battaglia del lago, scelta secondo Tondinelli, che purtroppo ha pagato caro.

Anche la sindaca Maciucchi ha sottolineato la durezza della battaglia condotta durante l’estate “contro chi ritiene il lago una risorsa idrica”. La Regione a dicembre ha rassicurato i sindaci dicendo che le captazioni potrebbero riprendere solo in casi estremi vale a dire un eventuale terremoto che interromperebbe la fonte del Peschiera.

Pubblicato sabato, 17 febbraio 2018 @ 12:22:45     © RIPRODUZIONE RISERVATA