Beni sequestrati a Santa Severa e Santa Marinella: Zingaretti consegna le chiavi alle associazioni - Terzo Binario News

Il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, ha consegnato le chiavi di alcuni appartamenti sequestrati alla criminalità organizzata a tre associazioni del territorio di Santa Severa-Santa Marinella, Fonte Nuova e Marino, in provincia di Roma. Le tre associazioni porteranno nuovi servizi a favore dei cittadini con tre progetti: uno spazio multifunzionale di coworking e volontariato per genitori e bambini, una casa per padri separati e uno spazio per i donatori di sangue che avrà un ruolo importante nella promozione degli stili di vita sani.

Beni sequestrati

Alla cerimonia di consegna, che si è tenuta alla WeGil di Trastevere, hanno partecipato anche il presidente della commissione Sicurezza del Consiglio regionale, Rodolfo Lena, e il presidente dell’Osservatorio per la Legalità e la Sicurezza, Gianpiero Cioffredi. Gli immobili, ha spiegato Cioffredi, sono stati sottratti a “due importanti narcotrafficanti e a un truffatore incallito”.

Nuovi progetti

Le strutture saranno affidate alle associazioni che svilupperanno nuovi progetti e servizi. Il Comitato Croce Rossa-Santa Severa Santa Marinella ‘Mosaico’, che si occupa di coworking associativo del welfare con spazio bimbi, permetterà ai genitori di poter fruire di un luogo dotato di attrezzature informatiche, idoneo ad assicurare la cura dei bambini fino a 3 anni e creare un ambiente confortevole per potersi dedicare allo studio per i bambini in età scolastica. La Coop Lanterna di Diogene ‘Contesto Papà’ di Fonte Nuova, intende fornire una soluzione abitativa temporanea ai padri in regime di separazione e in situazione di momentanea difficoltà economica. Infine, l’Avis di Marino ‘Missione crescita associativa’, si occuperà di promuovere e sviluppare sul territorio la donazione di sangue.

Pubblicato venerdì, 18 Gennaio 2019 @ 17:50:24     © RIPRODUZIONE RISERVATA