Arte Contemporanea nel Borgo Autentico di Oriolo Romano: inaugurazione il 4 luglio - Terzo Binario News

Biennale di Viterbo Arte Contemporanea è lieta di annunciare la nuova collaborazione con la città di Oriolo Romano, Borgo Autentico e Comune virtuoso d’Italia, a metà strada fra Roma e Viterbo, lungo il percorso dell’antica via Clodia e nelle immediate vicinanze dei laghi di Bracciano e di Vico.

Qui, nell“ingresso verde”, a simboleggiare l’artificio dell’uomo che opera nella natura stessa, dello splendido Parco di Villa Altieri, dall’alto valore naturalistico e storico- culturale, si terrà una sezione della 6a edizione Biennale di Viterbo Arte Contemporanea, sul tema

R.A.G. – W.A.W.

Ragnatela Ambientale Globale – Worldwide Ambient Web
Focus “Come sarà la vita – What life will look like” 

La mostra diffusa – nel corso del mese di luglio si allestiranno in contemporanea le sedi di Celleno Borgo Fantasma, Lubriano e Viterbo -, nata nel 2018 da un’idea del direttore artistico  Laura Lucibello, di portare fuori dai canonici spazi espositivi opere di grande
suggestione e dimensione, vedrà la partecipazione di artisti internazionali in un percorso espositivo open air.

Le opere, realizzate e riprodotte con diversi materiali a seconda della sensibilità dagli artisti e dai giovani delle Accademie d’Arte iscritti all’ormai storico concorso, offrono un apporto per interpretare e donare una propria chiave di lettura relativa ai nostri tempi in cui l’inquinamento ambientale si ibrida e si sovrappone all’inquinamento sociale.

Tutte le opere proposte nelle 4 sezioni di Oriolo Romano, Celleno Borgo Fantasma, Lubriano e Viterbo rimarranno in esposizione fino al 31 ottobre 2020. In chiusura della manifestazione verranno assegnati i PREMI BIENNALE e ACCADEMIE. Si ringrazia per il contributo e l’ospitalità il Comune di Oriolo Romano e l’organizzatore APAI.

Gli Artisti : Paolo Bielli, Mara Brera, Patrizia Da Re, Jan Incoronato, Shirin Ismail,
Susanne Kessler, Pino Mascia, Bruno Melappioni, Luigi Menichelli, Isabella Nurigiani, Gian Luca Proietti, Maria Chiara Spinelli, Lorenzo Zanetti Polzi e i co-curatori Laura
Lucibello e Pino Mascia.

Pubblicato martedì, 30 Giugno 2020 @ 09:53:25     © RIPRODUZIONE RISERVATA