Arresti, denunce e sanzioni: a Ladispoli e Cerveteri Carabinieri e NAS al lavoro - Terzo Binario News

I Carabinieri della Compagnia di Civitavecchia nella serata di venerdì  hanno svolto un servizio coordinato di controllo del territorio predisposto dal Gruppo Carabinieri di Ostia incentrato sui territori di Ladispoli e Cerveteri mediante l’ausilio dei militari del Nucleo Antisofisticazione e Sanità di Roma.

I Carabinieri si sono concentrati sulle vie centrali, rinomati luoghi di aggregazione giovanile, dove hanno svolto anche pattugliamenti a piedi.

Le numerose forze impiegate nell’attuazione del servizio hanno permesso di arrestare due persone, di denunciarne cinque in stato di libertà e hanno consentito di elevare diverse sanzioni amministrative a seguito di controlli effettuati presso alcuni esercizi commerciali.

In particolare i militari della Sezione Radiomobile del NOR della Compagnia di Civitavecchia:

     hanno proceduto al controllo di un giovane il quale è stato trovato in possesso di circa 12 grammi di hashish. A quel punto è scattata la perquisizione presso il suo domicilio dove i militari hanno rinvenuto ulteriori 320 grammi della medesima sostanza stupefacente, il materiale per il confezionamento delle dosi, un bilancino di precisione e la somma di 1200 euro, verosimile provento dell’illecita attività di spaccio. Il giovane al termine degli accertamenti è stato arrestato e condotto presso la sua abitazione in regime di arresti domiciliari a disposizione dell’A.G. per rispondere del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti;

     hanno denunciato in stato di libertà un 21enne per il reato di detenzione ai fini spaccio di sostanze stupefacenti perché all’esito del controllo è stato sorpreso in possesso di circa 19 grammi di hashish; 

     hanno denunciato in stato di libertà per il reato di detenzione ai fini spaccio di sostanze stupefacenti un 20enne del luogo poiché trovato in possesso di circa 8 grammi di hashish, già suddivisi in dosi nonché della somma di 300 euro, verosimile provento dell’illecita attività di spaccio;

     hanno denunciato in stato di libertà un 36enne per il reato di porto di armi e oggetti atti a offendere. Lo stesso, sottoposto a controllo, è stato trovato in possesso di un coltello della lunghezza complessiva di 20 cm, sottoposto a sequestro;

     hanno denunciato in stato di libertà una donna 43enne con precedenti per il reato di guida sotto l’effetto di sostanze psicotrope. La donna, sottoposta a controllo alla guida della sua auto, è risultata sotto l’influenza di sostanze stupefacenti. Alla stessa è stata inoltre ritirata la patente di guida.

I  militari della Stazione di Ladispoli:

     hanno individuato un individuo 69enne con precedenti il quale è risultato destinatario di una misura di custodia cautelare di sottoposizione agli arresti domiciliari emessa dal Tribunale di Civitavecchia per il reato di atti persecutori commessi in Ladispoli dal 2017. Al termine degli accertamenti l’individuo è stato arrestato e accompagnato presso la il suo domicilio in regime di arresti domiciliari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria mandante;

     hanno denunciato in stato di libertà un romeno 43enne per il reato di rifiuto di sottoporsi all’accertamento della guida in stato di ebbrezza alcolica. L’individuo ha infatti rifiutato di sottoporsi all’alcoltest e pertanto i militari lo hanno denunciato e hanno ritirato la patente di guida e sottoposto a sequestro, ai fini della confisca, l’autovettura.

I militari delle Stazioni di Ladispoli e Cerveteri, unitamente ai militari del Nucleo Antisofisticazione e Sanità di Roma, hanno proceduto al controllo rispettivamente di un ristorante e di un panificio. I militari, all’esito dei controlli, hanno elevato sanzioni amministrative ai  proprietari delle attività per l’importo complessivo di 1500,00 euro per violazione delle norme igieniche, mancata tracciabilità dei prodotti alimentari e mancata applicazione dei sistemi e delle procedute di autocontrollo.

Pubblicato sabato, 7 Settembre 2019 @ 12:56:23     © RIPRODUZIONE RISERVATA