Ardita: "Rom o romeni che sporcano senza rispetto", seconda uscita inopportuna in meno di 24 ore degli amministratori di Ladispoli - Terzo Binario News

Non sono bastate 24 ore per assistere ad una seconda uscita fuori luogo di uno degli amministratori ladispolani.

Dopo Tiberio Cancellier, che ha commentato in maniera inopportuna le parole di Selvaggia Lucarelli, anche Giovanni Ardita, nel tentativo di prendere le difese del delegato, ha avuto un’uscita infelice prendendosela con rom e romeni.

Prima di spiegare il fatto, però, Terzobinario ci tiene a fare una premessa.

Un giornale non ha alcuna necessità, a differenza di un politico, di schierarsi. Se solo Ardita avesse le competenze per poter comprendere un articolo, non avrebbe molti dubbi su quale è il pensiero della nostra redazione circa questa vicenda, ampiamente argomentata dal nostro direttore questa mattina (LEGGI).

Se solo, inoltre, il consigliere Ardita avesse capito le parole ben espresse ieri sera dal suo sindaco, avrebbe compreso che si può anche stare dalla parte dei Vannini, non condividere quello che ha detto la Lucarelli e schierarsi dalla parte di quest’ultima quando viene beceramente offesa.

Se il consigliere infine pensa che bisogna schierarsi necessariamente dalla parte della Lucarelli o dei Vannini, allora non ha capito né quello che la giornalista ha scritto, né perché Cancellier ha clamorosamente avuto un’uscita fuori luogo rispondendo con un’offesa. Ciò che Ardita ha pressapoco fatto con il nostro giornale.

Detto ciò, riportiamo di seguito le parole del consigliere contenute all’interno di un post a commento di un nostro articolo. Un post che, nell’intento del consigliere, avrebbe dovuto ergerlo a paladino di parte, offendendo il nostro giornale, e che invece è riuscito ad offendere rom e romeni.

Il post di Ardita

“Non si comprende nei vari articoli pubblicati da Terzo Binario se sono dalla parte di Vannini o di Ciontoli e la Lucarelli. Si possono discutere le parole ‘ha esagerato nello sfogo’ del Tiberio Cancelliere, ma io prendo nettamente le distanze da Terzo Binario e dico chiaramente che le parole della Lucarelli in difesa della famiglia Ciontoli mi fanno vomitare, perché io lo dico chiaramente sono per la Giustizia e la verità per Marco Vannini SEMPRE, non come fanno loro quando gli fa comodo….Quello del Tiberio Cancelliere da amico di famiglia è stato solo uno sfogo nei confronti di chi veramente ha offeso con le sue parole la famiglia Vannini, io ho vommesso lo stesso errore il 4 novembre di 2 anni fa, dopo la notizia che alcuni stranieri o rom avevano rubato selvaggiamente nella casa dello scomparso amico Biagio Tabacchini e le belve neanche davanti alla sua foto si sono fermati ed io all’intervista di un giornalista locale mi sono sfogato”.

“Siete tutti moralisti del cavolo e ipocriti, state una settimana con il prete contro piazza Almirante e la settimana dopo siete capaci di sostenere il no ai crocifissi nelle scuole e nei luoghi pubblici, sono tutte prese di posizione senza ideale e sono solo convenienze del momento. Tornate direzione di Terzo Binario ad occuparvi delle acque del bullicame che sono una fogna..dove chi non si lava a casa se butta belle terme, e caso strano sono sempre i soliti…rom o romeni che sporcano senza rispetto”.

Pubblicato martedì, 14 Maggio 2019 @ 15:56:24     © RIPRODUZIONE RISERVATA