Ardita: "Per i senza fissa dimora di Ladispoli non serve nuovo cemento, ma la Casa dell'Accoglienza" - Terzo Binario News

“Chi ha la pancia piena dovrebbe anche pensare a chi c’è l’ha vuota.

Il Sindaco Grando continua ad autorizzare palazzi che crescono come funghi dove vi era una casetta o un asilo crescono come palazzi dal nulla.

Il sindaco Grando esce poco da piazza Falcone e non si rende conto delle centinaia di persone che sono senza casa a Ladispoli, dove mio malgrado mi sono accorto che molte famiglie sono italiane una triste realtà che non si può nascondere.

La Casa dell’ Accoglienza potrebbe essere la soluzione per poter aiutare chi si è trovato per il Covid senza lavoro e sfrattato da casa.

In 4 /5 roulotte grazie alla s.ra Romanina una decina di questi senza tetto hanno trovato un materasso una coperta per ripararsi dal freddo e dal gelo di questi giorni abbandonando la stazione di Ladispoli, oggi ci sono passato ce ne sono tanti altri di disagiati visibili e nascosti, ma dove è la solidarietà mi chiedo soprattutto dove è la politica”.

Giovanni Ardita

Pubblicato mercoledì, 12 Gennaio 2022 @ 12:55:17     © RIPRODUZIONE RISERVATA