Anguillara, nasce il Polo per la disabilità - Terzo Binario News

Nasce ad Anguillara Sabazia il “Polo per la disabilità” presso la Cittadella del Sociale, sita in via Luigi Olivari. Il Polo diventerà un punto di riferimento per tutti i disabili residenti nel Comune di Anguillara e per le loro famiglie.

Negli ultimi dieci anni ci sono stati molti cambiamenti demografici e i dati hanno riportato un aumento esponenziale anche dei minori disabili in età scolare; sono aumentati i giovani disabili non più in età scolare (e secondo il trend demografico aumenteranno ad un ritmo maggiore nei prossimi 5 anni); è stata realizzata una struttura (la c.d. Cittadella del Sociale), pensata e strutturata proprio per il mondo della disabilità, senza uguali nei territori limitrofi.

In virtù di questo è stato necessario ripensare i servizi, ottimizzando al massimo le risorse (economiche, umane, strutturali) a disposizione e stanziando maggiori fondi di bilancio (aumentati di circa 50.000 euro all’anno), con l’obiettivo di concepire una nuova organizzazione aumentando la platea dei destinatari dei servizi ed utilizzando al massimo le risorse esistenti. Cercando soprattutto di dare una risposta anche alle tante famiglie che, una volta fuoruscite dal percorso scolastico, si sono trovate fuori dal circuito dei servizi.

Tante situazioni, trascurate ormai da troppi anni imponevano un ripensamento in un’ottica di più ampio respiro, nel segno dell’equità, al quale un’Amministrazione pubblica non può sottrarsi.
Per la nuova progettazione, si è pensato di partire, oltre che dai dati oggettivi e dall’esperienza dei professionisti che operano da anni in questo Ente, dai bisogni percepiti dagli utenti dei servizi e dai cittadini al momento esclusi dall’accesso ai servizi.

Per questo, sono state considerati “i desiderata” di quelle famiglie dei disabili gravi che già frequentano da anni il Centro Semiresidenziale di Anguillara (con le quali sono da sempre e a cadenza regolare fatte riunioni periodiche di confronto e programmazione); sono stati fatti incontri appositi con i familiari (singolarmente ed in forma associata) dei bambini disabili; sono state ascoltate le istanze delle istituzioni scolastiche; sono stati “intervistati” diversi utenti dei servizi domiciliari.

Il Polo per la disabilità di Anguillara Sabazia prevede quindi diversi interventi trasversali rivolti a tutti i disabili del territorio, in particolare:
Centro Diurno per disabili Gravi: ad oggi frequentato da 8 utenti che è stato ampliato ad una capienza di 12 utenti. Prevede l’apertura dal lunedì al venerdì dalle 8:30 alle ore 15:30 inclusi pasto e trasporto, per 44 settimane annue.La retta di frequenza stabilita è pari a € 450/mensili per undici mesi (importo che copre circa la metà del costo). Si rappresenta che gli attuali fruitori del servizio beneficiano tutti di un Buono Sociale di € 500,00 mensili previsto dal Piano Sociale di Zona (di cui € 173,50 di fondi comunali ed il resto con fondi del Distretto): nessun esborso economico a carico dei bilanci familiari è quindi richiesto per la frequenza al Centro.

Centro aggregativo per disabili medio – lievi: questo servizio, creato con la nuova progettazione, permetterà a ben 10 ragazzi disabili medio-lievi di frequentare laboratori pomeridiani volti all’autonomia, alla formazione, alla conoscenza del territorio. Sono previste anche delle uscite serali e ricreative al fine della socializzazione. Per questo servizio, è previsto un minimo contributo (€ 50,00 mensili) a carico delle famiglie
Sportello di Orientamento e consulenza: anche questo servizio è stato creato con la nuova progettazione e nasce dalle numerose esigenze presentate dalle famiglie dei disabili di tutte le età di avere la possibilità di rivolgersi a professionisti per avere orientamento e aiuto nel disbrigo di tutte le pratiche relative alla disabilità (sostegno scolastico, all’iter per il riconoscimento dell’invalidità, amministrazione di sostegno, tutela e curatela…).

Lo Sportello è aperto due volte a settimana: un presso la sede le Polo ed un altro presso la sede della Cooperativa nel centro storico.Il servizio è del tutto gratuito.

Centri estivi per minori disabili: questo servizio già esistente (ma non contrattualizzato stabilmente), rivolto ai bambini che usufruisco durante l’anno scolastico del servizio di Assistenza Educativa Scolastica, è stato notevolmente potenziato, aumentando sia il numero dei fruitori che il numero delle settimane. Attualmente il servizio è garantito per 6 settimane da luglio a settembre e strutturato con diverse attività.

Queste tutte le novità introdotte hanno portato alla creazione del “Polo per la disabilità”, pensato come un vero e proprio punto di riferimento per tutti i disabili del territorio e per le loro famiglie.

Una porzione di cittadini ha accolto positivamente la nuova offerta di servizi, mentre un’altra ha manifestato con altrettanto fervore il proprio disappunto.

Alla base di questa contrapposizione, c’è probabilmente una incapacità ormai “cronica” di pensarci tutti come una comunità, capace di sostenere e curare la persona fragile in tutti i suoi aspetti e nelle diverse età della vita.

Lo stanziamento maggiore di fondi di bilancio, avvenuto anche per fare fronte all’aumento del costo del lavoro, ha permesso di ridistribuire equamente il disponibile fra tutti i cittadini fruitori e potenziali fruitori del servizio. Questo in linea con la normativa nazionale e regionale che impone una ridistribuzione equa delle risorse tra tutti i cittadini appartenenti alle fasce deboli e un ampliamento della platea dei beneficiari dei servizi.

Pubblicato mercoledì, 9 Ottobre 2019 @ 14:37:14     © RIPRODUZIONE RISERVATA