Anguillara, Musmeci sul Comloc: "Nessun aumento di traffico cittadino" - Terzo Binario News

“Scrivo, come presidente dell’Associazione Italiana Compostaggio (AIC) in merito all’articolo pubblicato il 24 gennaio sulle dichiarazioni di Manciuria e il compostaggio di comunità ad Anguillara.

Il tema va inquadrato nell’ambito del progetto COMLOC (COMpostaggio LOCale) finanziato dalla Regione Lazio per i comuni di Bracciano (capofila), Anguillara Sabazia, Bassano Romano, Canale Monterano, Oriolo Romano, Trevignano Romano. In estrema sintesi il progetto COMLOC è volto a potenziare le capacità locali di processare sul posto i propri scarti organici con pratiche di compostaggio a piccola scala realizzando, per quanto possibile i principi di prossimità e di sussidiarietà nella gestione dei rifiuti. Esempi di tali pratiche sono l’autocompostaggio e il compostaggio di comunità (condomini, consorzi, associazioni ecc.). Per il comune di Anguillara erano state individuate, nel progetto preliminare, oltre a delle stime per il compostaggio domestico, dei possibili siti di interesse per il compostaggio di comunità. L’avvio del progetto COMLOC è stato presentato il 9 dicembre a Bracciano. Il progetto appare inoltre socialmente rilevante anche in presenza di un aumento della pressione di Roma per scaricare le sue esternalità sul territorio circostante come nel caso di grandi impianti per rifiuti (es. Compostaggio a Cesano per 60.000 t/anno) e di ipotetiche discariche ai limiti o oltre i confini di Roma Capitale.

La nostra associazione ha supportato i comuni nella stesura del progetto preliminare COMLOC e ora è incaricata della progettazione esecutiva. Per questo motivo è stato richiesto ai comuni di procedere ad incontri con le comunità interessate dall’iniziativa in modo da selezionare definitivamente questi siti e le dimensioni delle attrezzature da utilizzare. Si tratta di un opzione che le comunità hanno e che possono accettare (come nel caso del consorzio di Albucceto) o rifiutare. Gli incontri sono preliminari e informali e la selezione ultima dei siti verrà presentata pubblicamente a seguito di formali adesioni da parte di consorzi, condomini, associazioni. Per quanto riguarda la movimentazione di mezzi questa verrebbe diminuita essendo previsto, in caso di adozione del compostaggio di comunità, con l’autoconferimento dei cittadini alle attrezzature per il compostaggio, la conseguente soppressione della raccolta dell’organico da parte del servizio di gestione rifiuti. Quindi il traffico su Via dei Monti dovrebbe rimanere inalterato e semmai diminuire con la diminuzione dei viaggi settimanali del furgone destinato alla raccolta dell’organico.

Per AIC Il Presidente

dott. Fabio Musmeci

Pubblicato sabato, 26 Gennaio 2019 @ 20:38:55     © RIPRODUZIONE RISERVATA