Allumiere, trentennale della Festa della Musica - Terzo Binario News

di Cristiana Vallarino

Tanto ritmo, divertimento, allegria e buon cibo. Questa è la ormai collaudata combinazione che da un trentennio propone la Festa della Musica di Allumiere. Per la XXX edizione l’appuntamento sarà da venerdì 9 a domenica 11 agosto, all’area del bocciodromo. Qui si terranno gli spettacoli e le esibizioni e sarà pure allestita la zona ristorante.

La Festa è come sempre organizzata dall’Associazione amici della musica, presieduta da Stefania Camilletti, per la direzione artistica del maestro Rossano Cardinali, in collaborazione con Comune, Regione e Pro Loco, e con il sostegno della Fondazione CaRiCiv. Che ha ospitato nella sede di Civitavecchia la presentazione dell’evento.

“La Fondazione c’è e sarà sempre al fianco di questa importante manifestazione – ha detto la presidente Gabriella Sarracco -. Dietro un tale evento c’è una piccola comunità con una grande sintonia che raggiunge incredibili risultati. Ci sta uno spirito di appartenenza e di amore per le proprie tradizioni che fa conoscere la loro città nel mondo”.

Al maestro Rossano Cardinali il compito di illustrare il cartellone della festa, ripercorrendone la storia. “Cominciammo nel 1989 per rallegrare il gemellaggio con gli austriaci di Deutschkreutz. Poi abbiamo ripetuto la cosa con le altre città Eglfing e Pucol – racconta –. Migliorando sempre di più e negli ultimi 15 anni il sostegno della Fondazione non è mai mancato”. “L’edizione 2019 coniuga come sempre innovazione e tradizione – prosegue Cardinali – Formula collaudata che non si cambia. Apriremo con l’esibizione e la sfilata della banda di Monterosi, con tanto di majorettes. Poi largo al balletto, con l’XI Rassegna “Danzando sotto le stelle”. Non è una competizione ma solo una vetrina che ospita sei scuole di danza del comprensorio”. Ovvero quelle delle insegnanti Gabriella Moroni di Allumiere, Marilena Ravaioli di Tolfa e poi le civitavecchiesi Anna Maria Baroncini, Claudia Gatti, Diletta Strengacci e Nicoletta Lucchetti. Il venerdì ci sarà pure un momento particolare dedicato alle Donne in Rosa Komen di Allumiere: due di loro che sono danzatrici – Marina Rosati e Patrizia Ballone – insieme alla brava cantante tolfetana Alice Paba (vincitrice di The Voice of Italy), interpreteranno il brano firmato dal maestro Pietro Scozzafava.

La seconda serata vedrà protagonista la “Frustica”, banda folk di fama internazionale strumenti caratteristici in una street parade particolarmente scenografica. A chiudere il sabato, la musica live dei “Doppio Malto”, ispirata all’Amore che vince su tutto.

Cardinali è molto orgoglioso nel presentare l’ultima serata, aperta dalla sfilata della banda di casa, quella degli Amici della Musica, che si concluderà con la finale del concorso canoro “Allumiere in…canto”, giunto alla decima edizione.

“Grazie alle scuole del comprensorio di Angelo Lucignani, Max Petronilli e Manola Barbieri – spiega –. Abbiamo 30 concorrenti (14 under 16, 16 over 16) che cantano dal vivo e, cosa rarissima, non con la base ma accompagnati dalla banda, diretta dal maestro Adriano Scappini”.

La presidente Stefania Cammilletti punta l’attenzione sul lato gastronomico dei tre giorni di festa. “Ai fornelli ci saranno le mamme dei componenti dell’associazione musicale, al lavoro da tempo – dice -. Saranno cucinati carne locale e altri prodotti a km zero, approvati da Slowfood, preparati in maniera espressa e serviti in stoviglie plastic free. Ovvero piatti e bicchieri compostabili e acqua in bottiglie di vetro. Una scelta più costosa ma voluta perché rispettosa dell’ambiente”.

“Una scelta oculata da plaudire – conclude la presidente della Fondazione – Che si spera contribuisca ad educare la gente al rispetto per il mondo in cui viviamo. Così come da apprezzare il coinvolgimento delle Donne in rosa che sensibilizza riguardo un problema serio e grave che viene addolcito dal canto e dalla danza”.

Pubblicato mercoledì, 7 Agosto 2019 @ 16:52:08     © RIPRODUZIONE RISERVATA