Alessandro Battilocchio: delicata missione diplomatica con i caschi blu ONU nei campi profughi del Sahara - Terzo Binario News

visita alla scuola di Boulle 2009  Nuovo impegno internazionale per Alessandro Battilocchio che guiderà una delegazione in una delle aree più difficili dal punto di vista geopolitico: gli insediamenti del Sahara tra Algeria, Marocco e Mauritania. L’iniziativa, coordinata da Officine per lo Sviluppo Onlus, si inserisce nel percorso di amicizia e solidarietà con il popolo Saharawi che dal 1975 è in lotta per la propria libertà ed autodeterminazione: Battilocchio, da Sindaco e da Eurodeputato, ha sempre dimostrato attenzione verso le loro istanze. Nei mesi estivi, in questi anni, molti bambini saharawi sono stati ospiti del nostro comprensorio soprattutto per accertamenti medici (occhi ed orecchie) e per far conoscere la loro vicenda di popolo scacciato dalla propria terra di origine con un’invasione militare. Dopo una tappa ad Algeri, dove sarà ricevuto dall’Ambasciatore italiano Michele Giacomelli, il gruppo si recherà poi con volo militare del governo locale presso i campi nella zona di Tindouf, soggiornando presso le famigli

e locali. Previsto l’incontro con il Presidente della Repubblica Saharawi, Mohamed Abdel Aziz,con i capi dei villaggi e la visita di scuole ed ospedali locali, che ovviamente operano in una condizione di disagio assoluto. Previsto anche l’incontro con il contingente dei “Caschi Blu” delle Nazioni Unite che op

era nei campi: in questo ambito l’Italia partecipa con propri militari alla missione internazionale Minurso. Inoltre, grazie alla collaborazione di Andres Iniesta, che ha donato la sua maglia messa all’asta su e-bay, verranno installati una serie di pannelli fotovoltaici negli ospedali dei campi. Le scuole del comprensorio (Istituto”Calamatta”, Liceo Scientifico “Galilei” e Scuola dell’Infanzia di Tolfa) hanno voluto partecipare a questo progetto, attraverso raccolte di vestiario e scambio di disegni . Farà parte della delegazione anche un rappresentante dell’Associazione “Olimpiadi della Cultura e del Talento” che consegnerà materiale scolastico agli studenti locali, creando un contatto di amicizia e vicinanza tra situazioni così lontane. Anche la Fondazione Cassa di Risparmio di Civitavecchia, grazie all’interessamento del Presidente Cacciaglia, ha voluto sostenere la realizzazione di un fotoreportage e di un documentario delle attività che saranno realizzate durante la missione nei campi, che sarà poi divulgato nelle scuole e nel comprensorio.

visita wilaya Smara

“Abbiamo un’amicizia consolidata con questo popolo – ha dichiarato Battilocchio prima della partenza – che non chiede aiuti ma vuole tornare nella propria terra, sull’Oceano, dove si era insediato prima dell’invasione militare. Le loro ragioni di libertà sono state supportate da centinaia di risoluzioni, mozioni e documenti degli organismi internazionali, ma purtroppo siamo ancora in una fase di stallo. L’ONU potrebbe e dovrebbe avere un ruolo maggiormente incisivo: per questo è importante tenere alta la guardia. Ringrazio il Governo saharawi per l’invito e per la grande disponibilità ed i nostri militari Onu che portano avanti un lavoro eccezionale”.

 

Pubblicato martedì, 28 Gennaio 2014 @ 14:55:00     © RIPRODUZIONE RISERVATA