A TolfArte è stato il venerdì degli acrobati con Eugenia Russi - Terzo Binario News

di Cristiana Vallarino

La magia è ormai di casa a Tolfa. Sabato, terzo giorno del XV Festival dell’arte di strada e dell’artigianato artistico, vedrà ancora un programma fitto di performance che attireranno migliaia di visitatori dal comprensorio, come già accaduto venerdì 2. Prime ad arrivare in collina sono sempre le famiglie con bambini che non vogliono perdersi i giochi e le animazioni loro dedicate per Tolfarte Kids, che iniziano già dalle 18.30. Poi, gradualmente, diligentemente smistate all’ingresso dai volontari, tocca alle centinaia di auto che troveranno posto in periferia, nei parcheggi dove partono le navette, attive fino all’1.30 di notte.

Venerdì, fra le decine di esibizioni nei vari angoli e piazze del centro storico, particolarmente applaudite quelle della performer circense Eugenia Russi (protagonista del promo del Festival), dell’artista cileno con le sue arrampicate sul palo in piazza Vecchia, dove poi hanno fatto il pienone le acrobazie aeree dei Wanted. Ma naturalmente l’offerta era – e così sarà anche stasera e domani – talmente ampia e assortita da assicurare un divertimento per tutti i gusti. Così come sono garantiti spuntini e cene: food trucks, stand e locali hanno dato fondo a tutte le scorte, con gente seduta in fila o seduta ai tavoli fino a tarda notte. Tantissimi gli oggetti realizzati dai 100 artigiani presenti: dalle lampade agli orecchini, dagli abiti ai quadri, dalle borse ai foulard. I loro banchi sono disseminati lungo le piazzette e i vicoli del cuore antico di Tolfa, ma qualcuno è anche sistemato in piccoli magazzini.

La seconda giornata del Festival ha avuto pure un momento istituzionale, in piazza Bartoli, con il benvenuto da parte del sindaco Luigi Landi, con l’on. Alessandro Battilocchio, e lo scambio di doni con le delegazioni delle due cittadine gemellate con Tolfa. Il gruppo maltese di Ghajnsielem, guidato dal neosindaco Kevin Cauchi, di cui fa parte anche il tenore Angelo Muscat che si esibirà oggi (e domani) alle 22 a Sant’Egidio, e quello norvegese di Nesodden che, accompagnato da Ellen Kutsen, è formato dalla street band di giovanissimi che in questi giorni suona per il centro.

Dopo la performance di venerdì, imperdibile in Piazza Vecchia, anche oggi alle 23, lo spettacolo di teatro aereo verticale “Wanted” con videoproiezioni e animazioni interattive ispirate ai fumetti. A seguire, dalle 23.45, la band Riserva Moac: collettivo folk-rock di 9 musicisti molisani..

A Piazza Bartoli alle 21.30 il gipsy jazz del virtuoso trio romano Radical Gipsy. A seguire sullo stesso palco Il Cigno e Vincenzo Bencini. New entry in piazza Colelli la SilviOmbre: una banda di 10 dieci dita che danzerà tra luci e ombre. Le sempre più colorate e scenografiche strade del centro storico saranno invase da coloratissime street band tra cui i Lestofunky, la Nesodden Kids Band, una “vecchia” e amatissima presenza: la Zastava Orkestar. Itineranti per via Roma e il centro storico anche La piccola grande Aurora (giovanissima artista tolfetana sui trampoli), Nuvola Girovaga, Drumbo, Blue in The Face, L’Indio, Louis Marlè, Vibrella Sound, Victor Maya e tantissimi altri artisti. Che, è bene ricordare, non ricevono compensi ma fanno “cappello”, raccogliendo offerte dagli spettatori, come vuole la tradizione del teatro di strada. Ad incantare in seconda serata, anche gli spettacoli di fuoco ambientati dalle 21.45 sulla panoramica Rocca dei Frangipane dove gli spettatori potranno godere anche di una vista unica e suggestiva sull’atmosfera che abbraccia il centro storico.
Per gli appassionati di arte figurativa, il consiglio è visitare il bellissimo Palazzaccio, edificio storico appena inaugurato dopo un’importante ristrutturazione: al piano terra e al primo piano, l’installazione “L’Esercito dell’Arte” ispirata a temi sociali, con la direzione artistica di Simona Sarti (13 manichini di altrettanti autori), la mostra del tolfetano Riccardo Pasquini autore pure di diverse scenografie del Festival, dei fotografi Fabrizio Farroni e Chiara Scardozzi, originaria di Civitavecchia, come pure l’altro espositore, il pittore Daniel Airi. A Palazzo Buttaoni, ci sono le opere di Lucrezia Testa Iannilli, Cristiano Quagliozzi, Alessia Bacciardi e Giampaolo Addari. Per la sezione Street art, Gianpaolo Flamini realizzerà per Tolfa due murales. In mostra, tra molte altre, le opere di Giulia Perla e di Lucia Gari, pittrice tolfetana.

Pubblicato sabato, 3 Agosto 2019 @ 14:42:39     © RIPRODUZIONE RISERVATA