Ladispoli, Grando: "Un preside showman" - Terzo Binario News

di Silvia Fabbi

Un dirigente scolastico showman.
A definire così il preside Agresti è il sindaco Alessandro Grando dopo le vicende legate alla mensa scolastica che hanno visto coinvolti la scuola Corrado Melone, il sindaco di Ladispoli, genitori dei bambini e il dirigente scolastico Agresti.

Un triste inizio di anno tra le polemiche per l’utilizzo dell’aula polifunzionale come mensa.
L’amministrazione da un lato che vuole l’uso esclusivo del polifunzionale come area per spettacoli, dall’altro le famiglie che vogliono che i loro bambini mangino nella sala realizzata dalla Cir e non nella ex sala professori a loro avviso troppo piccola e non idonea alla mensa.

E mentre ora la parola è passata alla Asl che ha fatto un sopralluogo e dovrà esprimersi in merito all’idoneità degli spazi, non si fermano le polemiche.

“Mi chiedono un commento su qualsiasi cosa – scrive Grando – su quello che hanno scritto gli ex sindaci, su quello che ha scritto il delegato che se ne va, sul preside showman, sull’opposizione che strumentalizza qualsiasi cosa ecc. ecc. La mia risposta è: Non ho tempo per queste persone! Lavoro 12 ore al giorno e questo tempo lo dedico ai miei concittadini. Tante persone hanno riposto in me la loro fiducia e non intendo deluderle. Di lavoro da fare ce n’è una montagna, non mi faccio distrarre. A proposito di piazza Almirante, giovedì 27 settembre si svolgerà la commissione toponomastica per ufficializzare l’intitolazione”.

Un commento, quello sul Ds, che conferma come la vicenda sia ormai tutta sul piano politico e che la strumentalizzazione della questione non sia del tutto in seno al preside della Melone che, nel suo ruolo di dirigente, cerca di tutelare i diritti dei propri studenti e delle famiglie.

Pubblicato sabato, 22 20 Settembre18 @ 09:51:05     © RIPRODUZIONE RISERVATA