Siamo tutti Anna Frank: il 21 novembre al Mattei di Cerveteri dibattito per non dimenticare - Terzo Binario News

Riceviamo e pubblichiamo – Finalmente una risposta concreta. Finalmente un’iniziativa che coinvolga in prima persona i nostri giovani, il nostro futuro. Perché alcune tematiche vanno affrontate a scuola fin da subito in modo da sensibilizzare i ragazzi, consegnando loro un po’ di quella memoria storica che i nostri nonni, coinvolti personalmente nella seconda guerra mondiale, ci hanno trasmesso nel tempo. Il comune di Cerveteri, attento da sempre alla diffusione e alla valorizzazione dei principi antifascisti, non poteva far finta di niente e relegare i propri ideali solamente ad uno striscione appeso al municipio. “Siamo tutti Anna Frank”, non è solo uno slogan adottato a seguito della vicenda degli adesivi, con l’immagine della ragazzina ebrea con la maglia della Roma, lasciati dai tifosi della Lazio in curva sud lo scorso 22 ottobre. E’ innanzitutto una presa di coscienza, consapevole e meditata, di quella che è stata la storia.

E’ l’opportunità di riflettere ulteriormente su certe tematiche e di trasmettere ai più giovani esperienze e emozioni, sempre attuali, se si considera, tra gli altri, l’ultimo grave episodio avvenuto su un campo di calcio di seconda categoria, dove un giocatore ha esultato a un gol facendo il saluto romano e mostrando una maglia nera con l’aquila fascista. A Marzabotto. Proprio a Marzabotto, teatro nel ‘44 di una delle più sanguinose stragi naziste. Studiare la storia è importante, conoscere il passato è fondamentale. Ed è proprio da qui che noi di Annozero -che abbiamo fatto dell’antifascismo, l’elemento fondante del gruppo e del suo statuto- crediamo si debba ripartire. Dai giovani. E dalle istituzioni affinché ne sensibilizzino le coscienze. L’appuntamento allora è per martedì 21 novembre alle ore 11 presso l’auditorium dell’Istituto scolastico Enrico Mattei, dove interverrà la Presidente della Comunità ebraica di Roma Ruth Dureghello. Presenti, Daniela Scaramella, Preside dell’Istituto e i docenti di Lettere Nicoletta Temperi e Gennaro Principe. Interverranno all’incontro anche il sindaco di Cerveteri Alessio Pascucci, l’assessora alle Politiche culturali Federica Battafaranoe l’assessora alle Politiche sociali e scolastiche Francesca Cennerilli. “La memoria storica serve a ricordarci sempre – commenta l’assessora Cennerilli, membro di Annozero – che la violenza e la cattiveria umana costruiscono solo muri reali ed ideali che acutizzano i dolori, creano limiti e allontanano. Basta demagogia, basta pregiudizi, basta steccati ideologici. Non dimentichiamo”.

Annozero

Pubblicato martedì, 14 novembre 2017 @ 14:03:41     © RIPRODUZIONE RISERVATA