24Festival
19082017Headline:

In Regione una nuova interrogazione sugli allarmanti livelli delle acque del lago di Bracciano

Continua a non placarsi l’allarme sui livelli idrici del lago di Bracciano, sempre più bassi, così come non si arrestano le interrogazioni regionali in merito alla questione.

A presentare quest’ultima interrogazione è stato il consigliere Gianluca Quadrana del gruppo consiliare “Lista civica Zingaretti”, il quale ha protocollato un documento sull’eccessiva captazione dell’acqua del lago di Bracciano da parte di Acea Ato 2 Spa e conseguenti ricadute sull’ecosistema lacustre.

Richiamate le concessioni alla società romana per il prelevamento delle acque che “dissetano” Roma e le variazioni che le captazioni dovrebbero avere, nelle premesse il consigliere sottolinea che “l’arco temporale di validità della concessione, pari a 70 anni, rappresenta oggi una palese violazione della direttiva Bolkenstein”.

Inoltre Quadrana afferma che le fluttuazioni, come viene detto da tempo dai comitati che si battono per la tutela del lago, mettono a serio rischio la biodiversità dell’ecosistema, ma anche che il servizio della motonave Sabazia è stato sospeso e che il servizio di pronto soccorso dei Carabinieri rischia di non essere assicurato.

Pertanto il consigliere chiede all’assessore ai rapporti con il consiglio, Ambiente e rifiuti per sapere se egli è a conoscenza della situazione in cui versa il lago di Bracciano a seguito delle captazioni Acea, come la Regione voglia tutelare il lago e chiede di avviare un tavolo di confronto.

28 aprile 2017 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Commenta l'articolo

Aggiungi TerzoBinario nei tuoi social network.

loading...