24Festival
24072017Headline:

Ostia, convalidato l’arresto del padre che ha abbandonato il figlio in macchina per giocare alle slot

Putting Money Into the Slots

Resta in carcere il padre di famiglia arrestato l’altra notte con l’accusa di aver abbandonato il figlio di tre anni in automobile per giocare alle slot-machine, ad Ostia. La misura è stata disposta dal giudice della quarta sezione penale del tribunale di Roma, che ha convalidato il fermo dell’uomo, accogliendo le richieste del pubblico ministero. L’imputato, che ha chiesto di essere giudicato con rito abbreviato, sarà processato lunedì prossimo.
La vicenda risale alla notte tra sabato e domenica scorsi, quando l’uomo, un elettricista di 34 anni, padre di quattro bambini, ha deciso di portare con sé il più piccolo dei figli durante una uscita notturna.
“Mi sono fermato per salutare un amico – ha raccontato l’imputato al giudice – e ho fatto qualche partita alle macchinette. Tutto è durato massimo un quarto d’ora”. A segnalare alle forze dell’ordine la presenza del piccolo nell’automobile parcheggiata davanti alla sala giochi, alle 3 del mattino, è stato un passante. A mettere in salvo il bambino sono stati i militari che, grazie anche alle indicazioni del minore, hanno rintracciato l’uomo intento a giocare al video-poker. All’arrivo dei militari, il bambino, coperto solamente da una tutina, cercava di riscaldarsi saltellando sui sedili. La temperatura, in quel momento, era di alcuni gradi sotto zero. Il giudice al termine dell’udienza di convalida ha trasmesso gli atti del procedimento ai servizi sociali, che ora dovranno valutare la situazione.

10 gennaio 2017 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Commenta l'articolo

Aggiungi TerzoBinario nei tuoi social network.