Ladispoli, treno acceso la notte: sarà spostato di nuovo - Terzo Binario News

Non c’è pace per il treno che dal binario 5 della stazione di Ladispoli alle 7.10 parte alla volta della Capitale. I residenti delle zone limitrofe alla stazione ferroviaria avevano già nei mesi scorsi protestato a causa del rumore del convoglio che per permetterne la partenza al mattino, resta acceso tutta la notte. Un disturbo per il sonno dei tanti ladispolani che soprattutto in estate per combattere il caldo provano a riposare con le finestre aperte. Un riposo disturbato dal ‘sibilo’ fastidioso del treno. Della vicenda si era già interessato il consigliere comunale di maggioranza, Giovanni Ardita. Grazie alle proteste e all’interessamento della politica alla fine il convoglio era stato spostato più in là lungo i binari ma abbastanza lontano dalle case dei residenti della zona stazione che erano tornati a riposare. Peccato però che se da una parte qualcuno aveva ripreso a dormire sonni tranquilli dall’altra parte c’era chi, a causa dello spostamento, aveva iniziato a trascorrere le notti in bianco. E così, alla fine, il treno era tornato nuovamente al suo posto all’interno della stazione. Sempre acceso. 

Dalla Regione Lazio, però, ora fanno sapere che si sta lavorando per cercare di spostarlo di nuovo. Ad affermarlo è stato proprio l’assessore regionale ai Trasporti Michele Civita, durante l’inaugurazione di ieri mattina del Vivalto alla stazione di Ladispoli. “Trenitalia – ha detto Civita – sta verificando la possibilità di spostare il treno”. Una cosa è certa: il convoglio non sarà spento. A sottolinearlo è stato anche lo stesso Assessore della Pisana: “E’ importante che il treno resti acceso per essere utilizzato dai pendolari la mattina. Si tratta di un servizio che parte da Ladispoli, molto richiesto e usato dai pendolari”. Unica soluzione, dunque, per accontentare i residenti delle zone limitrofe alla stazione è lo spostamento (ancora una volta) del treno “per cercare di avere meno impatto nei confronti delle famiglie – ha detto l’assessore Civita – che abitano vicino alla stazione”. Una soluzione che però potrebbe scontentare, nuovamente, i residenti delle altre zone interessate dalla vicenda, quando già qualche mese fa si tentò la stessa manovra. Ladispolani che, guidati dal consigliere comunale Ardita, si erano addirittura recati alla caserma dei Carabinieri di via Livorno intenzionati a presentare un esposto sulla vicenda. Ora, con la possibilità al vaglio di Trenitalia di operare nuovamente uno spostamento, si potrebbero verificare gli stessi disagi di prima, anche se l’assessore Civita ha tenuto a sottolineare che “dalle rilevazioni (sul rumore causato, ndr) effettuate dalla Regione e da Trenitalia stiamo al di sotto dei limiti di legge. Nonostante questo – ha concluso Civita – per tenere conto dei problemi posti, quel treno sarà spostato”

Pubblicato mercoledì, 13 settembre 2017 @ 15:21:48     © RIPRODUZIONE RISERVATA