29052017Headline:

Ladispoli, nuova caserma dei Carabinieri: si incrociano i ricorsi al consiglio di stato

Seppure la sentenza 619/2017 del Consiglio di Stato dava ampia ragione al Comune di Ladispoli nei confronti della società Benito Stirpe Costruzioni, inizialmente indicata come vincitrice dell’appalto per la prima costruzione della nuova caserma dei Carabinieri, la vicenda sembra essere lontana da una soluzione e rischia di costare ancora caro.

Al ricorso al Consiglio di Stato promosso dal comune di Ladispoli per evitare il risarcimento di 190.183,32 euro nei confronti della società si aggiunge oggi il ricorso della Benito Stirpe Costruzioni, sempre al Consiglio di Stato, sui punti rigettati nella medesima sentenza del TAR.

E’ di pochi giorni fa infatti la notizia che è stata notificata all’avvocato del comune, Avv. Di Renzo, il ricorso in appello della società costruttrice sia per i punti rigettati sia per la parte accolta, vale a dire quella del risarcimento.

L’annullamento quindi della prima gara per la realizzazione della nuova caserma ha un destino tutt’altro che definito. I ricorsi potrebbero infatti rimettere in gioco tutte le decisioni prese da TAR; da un lato la legittimità della chiusura della vecchia procedura di gara e dall’altro il risarcimento del comune di quasi 200.000 euro, soldi che se confermati diventerebbero una spesa che non ha prodotto alcun risultato utile alla cittadina di Ladispoli.

19 maggio 2017 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Commenta l'articolo

Aggiungi TerzoBinario nei tuoi social network.

ANCHE TU REDATTORE - Invia una notizia
PGlmcmFtZSBzcmM9Imh0dHBzOi8vd3d3Lmdvb2dsZS5jb20vbWFwcy9lbWJlZD9wYj0hMW0xMCExbTghMW0zITFkMjExMDYzLjEyMTg5NTQ3Mjk4ITJkMTIuMjE0NzQ5MDIwODUzODI4ITNkNDIuMDY2NDMwOTAwNzI1NDEhM20yITFpMTAyNCEyaTc2OCE0ZjEzLjEhNWUwITNtMiExc2l0ITJzaXQhNHYxNDUwNzEwNDE5MzQ4IiB3aWR0aD0iMTAwJSIgaGVpZ2h0PSIxMDAlIiBmcmFtZWJvcmRlcj0iMCIgc3R5bGU9ImJvcmRlcjowIiBhbGxvd2Z1bGxzY3JlZW4+PC9pZnJhbWU+
Grazie per la segnalazione. Verrai al più presto contattato dalla redazione