Ladispoli, il M5S critica gli atteggiamenti della destra - Terzo Binario News

La deriva a destra che sta prendendo Ladispoli non piace al Movimento 5 Stelle di Ladispoli. Con una nota sui social network riportata di seguito i pentastellati elencano una serie di deprecabili comportamenti di alcuni nuovi amministratori.

La nuova amministrazione, così come promesso in campagna elettorale, AVREBBE DOVUTO incarnare le aspirazioni di una nuova destra moderna, libera da certi retaggi del passato. Invece notiamo che: consiglieri di maggioranza insultano gratuitamente su Facebook un’intero popolo (nel caso specifico il popolo romeno); altri sostengono in consiglio comunale che si sta “Sostituendo la popolazione con immigrati”; alcuni delegati postano sui social network foto con simboli del ventennio.

Da quando si è insediata la nuova Giunta, casualmente o no, una forza di estrema destra ha tappezzato la città con cartelli abusivi che inneggiano all’odio razziale ed ha addirittura organizzato un gazebo per il reclutamento di nuovi tesserati. Tra pochi giorni un’altra forza di estrema destra, i quali militanti si definiscono “fascisti del terzo millennio”, terrà un convegno in aula consiliare.
La Costituzione garantisce a chiunque la libertà d’espressione, ma non ci sembra opportuno alimentare certe “nostalgie” di un periodo molto nefasto per l’Italia, durante il quale ci si è macchiati di crimini razziali, oltretutto in una cittadina ove la presenza di cittadini di origine straniera supera il 20% e la parola d’ordine per chi ci governa dovrebbe essere solo INTEGRAZIONE.

Pubblicato giovedì, 11 gennaio 2018 @ 14:12:13     © RIPRODUZIONE RISERVATA