21022017Headline:

Ladispoli, il Teatro Auditorium continua a prendere forma: avviati lavori di urbanizzazione esterna

Di Girolamo: "Questa brevissima sospensione dell'utilizzo del Teatro non intralcerà la programmazione culturale"

Dopo il successo delle iniziative natalizie, il Teatro Auditorium Massimo Freccia continua a prendere forma. Sono stati infatti avviati i lavori di urbanizzazione esterna, per un importo di circa 700mila euro, riguardanti la realizzazione di un nuovo ingresso sulla via Settevene Palo, l’illuminazione, i parcheggi e le opere per lo smaltimento delle acque.

“Queste opere – ha detto il sindaco Paliotta – renderanno più sicuro l’accesso all’Auditorium e al Centro d’Arte e Cultura e, in particolare i 200 nuovi parcheggi, permetteranno di contenere l’afflusso degli spettatori”.

Al fine di garantire lo svolgimento dei lavori in sicurezza, la Sala Teatro resterà chiusa fino al 31 gennaio, per riaprire con un elenco di attività, legate a ricorrenze come “Il giorno della Memoria” e “La festa della donna” che andrà ad infittirsi grazie anche all’emanazione di un avviso pubblico per la programmazione primaverile.

“Questa brevissima sospensione dell’utilizzo del Teatro – ha affermato l’assessora alla Cultura Francesca Paola Di Girolamo – non intralcerà la programmazione culturale e sarà un utile momento di verifica e messa a punto delle migliorie interne. Già dall’apertura della struttura abbiamo voluto mettere l’accento sull’importanza di mantenere pubblica la gestione dello spazio e sulla consapevolezza della necessità di migliorie per una crescente fruibilità della struttura. Fuori dalle polemiche dei giorni passati, il più grande ringraziamento va alle associazioni del territorio ed al pubblico che ha comunque affollato l’Auditorium nelle scorse settimane”.

Mentre la gestione operativa dell’immobile sta per essere affidata alla partecipata comunale Flavia Servizi e la programmazione delle attività continuerà ad essere gestita dal Comune, per quanto riguarda il comparto cinema, l’Amministrazione sta lavorando, in forma innovativa, ad una collaborazione con operatori del settore, che renda possibile al pubblico del comprensorio tornare a godere di prime visioni cinematografiche, integrando questa attività con la programmazione teatrale, musicale, di danza dell’Auditorium Freccia.

“L’obiettivo” – ha concluso Paliotta – “ è quello di riportare il cinema nella nostra città entro primavera e, i lavori esterni in corso così come le migliorie e gli atti in espletamento, sono fondamentali per raggiungerlo”.

10 gennaio 2017 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Commenta l'articolo

Aggiungi TerzoBinario nei tuoi social network.