Ladispoli, Grando: "La pessima situazione delle scuole è un'eredita della precedente amministrazione" - Terzo Binario News

“La pessima situazione delle scuole di Ladispoli è una eredità che ci ha lasciato la precedente amministrazione e che pesa come un macigno sulle spalle delle famiglie. Abbiamo operato con la massima fretta per fornire risposte esaurienti, è stata una corsa contro il tempo, ma andava tutelata la sicurezza degli alunni e del personale scolastico”.

Con queste parole il sindaco Grando ha illustrato la situazione al suono della prima campanella a Ladispoli dove erano sorte polemiche per lo spostamento degli alunni dal plesso del Ghirlandaio e di via Rapallo. “Comprendiamo le preoccupazioni dei genitori – prosegue Grando – ma sono state scelte inevitabili. I cittadini debbono sapere che a febbraio del 2015 erano arrivati 500 mila euro dalla Regione Lazio per lavori di manutenzione del plesso di via Rapallo. Lavori che non sono mai stati avviati, tanto che a dicembre dello scorso anno i finanziamenti erano stati revocati per inadempienza della passata amministrazione e poi recuperati in extremis. Ma se gli interventi non saranno attivati entro ottobre i fondi andranno definitivamente persi. Per ciò che riguarda la scuola del Ghirlandaio, lo scorso giugno è apparsa una crepa sul solaio, per ragioni di sicurezza è stato chiuso un piano in attesa delle verifiche che si sono protratte per il tempo necessario allo svolgimento di un accurato controllo. Ora i lavori possono iniziare, contiamo di finirli entro Natale. Per evitare disagi alle famiglie si è deciso, in accordo con la dirigenza scolastica, che i ragazzi delle elementari di via Rapallo saranno trasferiti con 5 classi alla Livatino, una a via Lazio e 3 a Marina di San Nicola, dove resteranno fino a giugno. Gli alunni delle medie del Ghirlandaio andranno a via Rapallo fino a fine lavori. Inoltre, per non creare ulteriori disagi alle famiglie, per gli alunni che sono stati trasferiti a San Nicola sarà attivato un servizio navetta, i genitori porteranno i bambini e li andranno a riprendere al plesso di via Rapallo. Per gli alunni delle scuole medie, invece, abbiamo intensificato il trasporto pubblico locale con una corsa aggiuntiva che partirà in zona Ghirlandaio e arriverà a via Rapallo negli orari di entrata e di uscita degli alunni. Questi servizi saranno totalmente gratuiti – ha concluso Grando – informiamo inoltre le famiglie che l’inizio del servizio di mensa scolastica è slittato al 25 settembre a causa del taglio di 35.000 euro effettuato dalla precedente Giunta su questo capitolo”.

Pubblicato martedì, 12 settembre 2017 @ 15:53:54     © RIPRODUZIONE RISERVATA