Ladispoli, Falasca lascia Noi con Salvini ed entra in Fratelli d'Italia - Terzo Binario News

Mal di pancia in maggioranza a Ladispoli e dopo il cambio di gruppo di Raffaele Cavaliere arriva il cambio anche per Patrizio Falasca, che esce dal gruppo di Noi con Salvini per approdare in Fratelli D’Italia. DI seguito le motivazioni della decisione del consigliere.

“Con la presente comunico la mia irrevocabile decisione di uscire dal gruppo Consiliare di Noi con Salvini con decorrenza immediata.

Dopo una seria, e non facile riflessione sono determinato a tale decisione in quanto ho preso definitivamente atto della mancanza delle condizioni minime accettabili per svolgere in maniera serena, seria e costruttiva, il mio lavoro di Consigliere Comunale all’interno di NcS.

Da subito, a mio modesto parere, è venuta meno quella collaborazione necessaria e dovuta, che mi dovrebbe vedere coinvolto, insieme al mio gruppo, nelle decisioni strategiche sia politiche che amministrative.

Rimango più che mai convinto, che il ruolo di capogruppo rivesta un importanza fondamentale all’interno della coalizione che sostiene, in quanto funge da anello di congiunzione fra l’organismo esecutivo e quello deliberativo, oltre che favorire la condivisione di scelte e il supporto alle decisioni della coalizione di maggioranza.

A mio avviso in NcS, ciò non è mai avvenuto, le mancanze sono ad oggi intollerabili. L’assenza di incontri, di condivisione, di contaminazione e di riflessione all’interno del mio gruppo consiliare, mi ha impedito è mi impedisce di poter svolgere in maniera serena il mio mandato.

Il confronto, fatto anche di opinioni diverse e di momenti di discussione, a mio modesto parere, è il sale della democrazia e del buon governo, ho compreso che questa mia direzione è poco gradita e Poiché mi ritengo un uomo libero e sopratutto coerente agli impegni presi con i cittadini che mi hanno offerto la loro fiducia ho deciso di scegliere e di affiancare chi lotta per i miei stessi valori.

Rimane chiaro che Essere stato costretto a Lasciare NcS è per me una decisione sofferta e amara , ma ferma.
È una decisione presa da un uomo che ha creduto fortemente in questo simbolo e in una esperienza amministrativa all’interno di esso, ma che è stato deluso.
È una decisione di un imprenditore, che ha sposato un simbolo che ha nel cuore, ma che oggi è costretto a lasciare.

Vorrei chiarire che le mie decisioni, non rappresentano assolutamente un disimpegno a sostenere il programma di Maggioranza condiviso dalla lista in cui sono stato eletto, anzi continuerò a svolgere il mio ruolo di Consigliere Comunale cercando di onorare gli elettori, che mi hanno dato fiducia, con l’impegno e la costanza di sempre, lo farò con passione e motivazione, lo farò però come consigliere del gruppo Fratelli D’italia, al quale comunico la mia adesione sin da ora e che ringrazio per la fiducia e per l’accoglienza che mi ha riservato, lo farò nell’esclusivo interesse della Cittá di Ladispoli.

La politica non è un mestiere ma l’essenza dell’essere cittadini.”

Pubblicato giovedì, 21 settembre 2017 @ 07:27:42     © RIPRODUZIONE RISERVATA