24Festival
22012017Headline:

“La speranza non crolla”: la tournée di Natale 2016 dei St John’s Singers all’insegna della #solidarietà

Sei concerti per il prestigioso coro spiritual che da 25 anni diffonde i valori dell’integrazione e della condivisione. Foligno, Trevignano Romano, Oriolo Romano, Albano Laziale, Manziana e Campagnano di Roma

Locandina ConC  Natale 2016 YES .pubManziana, 1° Dicembre 2017: L’hashtag, ancora una volta da 25 anni, per i St John Singers di Manziana, è #solidarietà. Gli spiritual ed i gospel nascono come canti di integrazione e di condivisione e con lo stesso spirito anche per la tournée di Natale 2016, i St John Singers, tornano a cantare in segno di solidarietà.

Sei appuntamenti per dire addio al 2016 e salutare il nuovo anno seguendo il fil rouge della vicinanza a chi vive oggi situazioni di disagio e di disperazione. “La speranza non crolla”, questo infatti il messaggio chiave dei concerti in programma del prestigioso coro che nel 2016 ha compiuto cinque lustri di attività e che può avvalersi di riconoscimenti importanti, grazie a specifiche iniziative realizzate, dell’Unione Nazionale Antidiscriminazioni Razziali – UNAR che fa capo al Dipartimento delle Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

In un momento in cui la Terra trema, in un momento in cui il suolo si spacca, l’attenzione non poteva che essere rivolta alle popolazioni terremotate del Centro Italia laddove si toccano le regioni di Umbria, Lazio e Marche. Alcuni dei concerti in calendario serviranno infatti a raccogliere fondi da destinare alle popolazioni in difficoltà.

“L’obiettivo – commenta il cavaliere Adriana Rasi, presidente de Il Cantiere dell’Arte a cui fa capo il coro – è quello di dare una speranza a quanti in questi giorni soffrono per la perdita dei propri familiari, vivono lontano dai propri paesi, hanno perduto tutto. Un momento terribile che solo la vicinanza, la condivisione, possono contribuire a far superare. Nel nostro piccolo è a queste famiglie, a questi territori, così belli e così martoriati, che vuole andare quest’anno il nostro messaggio, perché siamo convinti che la speranza non deve crollare”.

L’impegno, ancora una volta, è grande. Si inizia sabato 17 dicembre alle 18 a Trevignano Romano nella chiesa di Santa Maria Assunta. Nuovo appuntamento domenica 18 dicembre alle 17.30 a Palazzo Altieri di Oriolo Romano. Quindi venerdì 23 dicembre alle 18 i St John’s Singers canteranno nella chiesa di San Giuseppe Artigiano di Foligno. Per il quarto appuntamento in calendario il coro si esibirà ad Albano Laziale mercoledì 28 dicembre alle 21 al Teatro Alba Radians. Chiudono la tournèe due appuntamenti tradizionali. Quello di Capodanno, domenica 1° gennaio 2017 alle 18 a Manziana con il concerto “Happy New Year” alla chiesa di San Giovanni Battista e quello dell’Epifania, sabato 6 gennaio 2017, alla chiesa di Santa Maria del Prato di Campagnano di Roma.

Ancora una volta i St John Singers, diretti dal maestro Alessandra Paffi, diffonderanno il messaggio di solidarietà e speranza del repertorio spiritual gospel con protagonisti d’eccezione. Vocalist della tournée saranno Alessandra Palenca, Alessandro Coppola, Raffaella Agozzino e Roberta Marcucci. Ad accompagnare i concerti il pianista Alessandro Aloisi, il bassista Ivano Sebastianelli e il batterista Riccardo Colasante.

Una solidarietà in musica che unisce i valori universali contro ogni discriminazione a quelli tipici del Natale, quando è più spontaneo per tutti essere generosi e solidali.

1 dicembre 2016 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Commenta l'articolo

Aggiungi TerzoBinario nei tuoi social network.

ANCHE TU REDATTORE - Invia una notizia
PGlmcmFtZSBzcmM9Imh0dHBzOi8vd3d3Lmdvb2dsZS5jb20vbWFwcy9lbWJlZD9wYj0hMW0xMCExbTghMW0zITFkMjExMDYzLjEyMTg5NTQ3Mjk4ITJkMTIuMjE0NzQ5MDIwODUzODI4ITNkNDIuMDY2NDMwOTAwNzI1NDEhM20yITFpMTAyNCEyaTc2OCE0ZjEzLjEhNWUwITNtMiExc2l0ITJzaXQhNHYxNDUwNzEwNDE5MzQ4IiB3aWR0aD0iMTAwJSIgaGVpZ2h0PSIxMDAlIiBmcmFtZWJvcmRlcj0iMCIgc3R5bGU9ImJvcmRlcjowIiBhbGxvd2Z1bGxzY3JlZW4+PC9pZnJhbWU+
Grazie per la segnalazione. Verrai al più presto contattato dalla redazione