24Festival
24072017Headline:

Il Comune di Bracciano aderisce al progetto “Tappo a chi” per il recupero della risorsa sughero

ximmagine_02_jpg_pagespeed_ic_S_VT_PlQGb
Sughero materia prima per eccellenza, strettamente legato per millenni alla cultura del vino.

E a Bracciano, alla vigilia dell’edizione 2014 di Laghidivini, Festival dei vini prodotti sulle sponde dei laghi italiani, il Comune di Bracciano avvia un nuovo progetto di recupero, quello dei tappi di sughero appunto.

“Con una specifica delibera di giunta abbiamo autorizzato la Bracciano Ambiente – spiega Paola Lucci, assessore alle Politiche Ambientali del Comune di Bracciano – a stipulare un protocollo di intesa per l’adesione al progetto “Tappo a chi” promosso da Rilegno – Consorzio Nazionale per il Recupero e il Riciclaggio degli Imballaggi di Legno che già da qualche anno, dopo l’esordio a Valdobbiadene patria del Prosecco, promuove questo tipo di raccolta. Il sughero è un materiale riciclabile al 100 per cento. Partiamo – dice ancora l’assessore Lucci – con l’avvio del progetto proprio nel corso dell’imminente manifestazione Laghidivini patrocinata dal Comune ed organizzata dall’associazione Epulae per poi mettere a punto un sistema di raccolta sul territorio. Dopo il recupero dell’olio fritto nell’ambito del progetto Oileco, il recupero dei tappi di sughero costituisce un ulteriore passo verso la diffusione a Bracciano di una cultura del riciclo, ed un materiale nobile come il sughero non poteva restare escluso da questo processo. Come per l’olio fritto, i cittadini avranno la possibilità di portare i tappi di sughero da recuperare presso l’Ecocentro dove sarà posizionato un apposito contenitore”

11 giugno 2014 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Commenta l'articolo

Aggiungi TerzoBinario nei tuoi social network.

loading...