Festa dell'olio a Cerveteri: il resoconto - Terzo Binario News

E’ calato il sipario sulla 9^ edizione della festa dell’olio nuovo di Cerveteri, tante le novità, tante le attività e qualche gradita sorpresa hanno contraddistinto lo svolgimento di questa meravigliosa manifestazione.

Le novità sono partite proprio dallo sviluppo della festa che è stata articolata in due giorni. Si è partiti il sabato pomeriggio con l’apertura degli stand dei produttori e la consueta inaugurazione e benedizione di rito di Don Gianni, scongiurando qualsiasi nefasto pensiero da parte del maltempo che ha permesso di svolgere le attività senza dover ricorre alla apertura degli ombrelli.
All’interno della sala Ruspoli dove è stata allestita per l’occasione da parte del Gruppo Ecologico Micologico Alto Lazio una mostra fotografica di erbe spontanee del territorio ceretano-sabatino, c’è stata la presentazione della 9^ edizione della festa dell’olio nuovo di Cerveteri da parte dell’associazione Cerveteri olio E.v.o. , alla quale sono intervenuti il Sindaco Alessio Pascucci e l’Assessore alla tutela e sviluppo dell’agricoltura Riccardo Ferri. Entrambi ci hanno tenuto sottolineare l’importanza che ormai ha raggiunto la Festa, diventata un patrimonio del Comune di Cerveteri al pari della Sagra dell’uva. Hanno poi proseguito ringraziando gli ideatori e promotori della festa, Il presidente dell’associazione Luciano Pietroforte, Luca Travagliati e Maurizio Fallone che con questa bella iniziativa contribuiscono a valorizzare e migliorare in maniera netta la qualità dell’olio extravergine d’oliva prodotto a Cerveteri, ad un incremento sostanziale della superficie coltivata ad oliveto e alla crescita smisurata dell’interesse nei confronti dell’olio prodotto a Cerveteri.

Nel pomeriggio del sabato sono proseguite le attività di tipo tecnico all’interno di sala Ruspoli con un convegno svolto dal dott. Carlo Mascioli dal titolo “Gestione dell’oliveto tra innovazione e tradizione” e di seguito un altro tema molto interessante legato alle sinergie tra oliveto e ambiente è stato trattato da Federica Lops e il suo compagno Valerio, titolari dell’azienda agricola Il fuco e l’operaia, dal titolo “Apicoltura e olivicoltura: possibili sinergie in terra Ceretana”.

Sono proseguite le attività fino a serata con un interessante afflusso di visitatori.
La domenica mattina i Lions Club Cerveteri e Ladispoli hanno aperto la manifestazione con la presentazione del concorso fotografico, ideato dal presidente Paolo Emilio Mariani, rivolto ai piccoli studenti delle scuole primarie e secondarie del comune di Cerveteri dal titolo “La nostra terra… le Olive, L’olio d’oliva e la 9^ edizione della festa dell’olio di Cerveteri. “Questo concorso”, dice Mariani “contribuisce ad aumentare la conoscenza del territorio da parte dei giovani e degli adolescenti delle nostre scuole”. Inoltre un’altra attività molto formativa, che ha visto sempre protagonisti i Lions Club in collaborazione con l’istituto Enrico Mattei, è stata il servizio di hostess che distribuendo volantini e accompagnando i visitatori nei luoghi di interesse, hanno reso più semplice il flusso dei numerosi visitatori.
Mentre suonava, con la solita maestria, il Gruppo Bandistico Cerite, diretto dal maestro Travagliati, si sono radunate in piazza Aldo Moro le bellissime auto d’epoca dell’associazione Vecchi 4 Tempi. Quest’anno veniva premiata l’auto che al meglio rappresentava le esigenze della famiglia negli anni 70. Tra le bellissime auto presenti è stata premiata da una giuria di esperti l’Autobianchi Giardinetta di Luca Ricci.
Intanto in piazza Santa Maria il dott. Mascioli dava seguito al convegno del giorno precedente con un interessantissima e seguitissima dimostrazione pratica della potatura dell’olivo.
Durante la mattinata nella sala Ruspoli la dott.sa Paola Fioravanti, presidente U.M.A.O. ha relazionato su un tema molto caro ai produttori di olio che è quello del frantoio, con il titolo “Il Farantoiano figura centrale per la qualità dell’olio extravergine di Oliva.

Sempre nella mattinata la festa ha ricevuto un graditissimo ospite, l’attore Franco Nero, che ha accettato l’invito dell’associazione Cerveteri Olio E.V.O. a partecipare come ospite d’onore e per l’occasione gli è stato donato da parte dell’Associazione una riproduzione della Kylix a figure nere rappresentante la raccolta delle olive prodotta dal maestro Stefano Bonini.
Alla fine del convegno si è proceduto alla premiazione dei vincitori del concorso miglior Olio nuovo 2017, che ha visto impegnato un panel di degustazione capitanato dalla dott.sa Fioravanti per rilasciare questo ambitissimo premio. Ventinove erano i partecipanti e tre sono stati gli oli premiati, al terzo posto dell’associazione Vaso Policonico, secondo premio per l’azienda agricola biologica Fiore Marcello e il primo dell’azienda Manco Manuela. Molti altri oli hanno ricevuto un riconoscimento identificato attraverso la Gran Menzione per le caratteristiche particolari che sono state riscontrate dal Panel di degustazione. Un ennesimo riconoscimento dell’elevata qualità dei prodotti in gara.

A questo punto si è provveduto a festeggiare nel migliore dei modi con l’apertura dello stand gastronomico che distribuiva panini con la porchetta a volontà e più tardi una deliziosa pasta e fagioli con frutti di mare che ha riscaldato la rigida sera che si avvicinava.

Nel primo pomeriggio la dott.sa Paola Fioravanti ha svolto un interessantissima degustazione guidata degli oli in concorso, per migliorare le capacità cognitive nei confronti dell’assaggio dell’olio.
A chiudere la serata in sala Ruspoli sono intervenuti i responsabili del GEMAL che hanno presentato la mostra delle erbe spontanee i numerosi corsi che svolgono durante l’anno per il riconoscimento delle erbe e i diversi corsi di micologia.

In chiusura di serata il Presidente dell’associazione Cerveteri Olio E.V.O. Luciano Pietroforte, molto soddisfatto per l’altissimo numero visitatori intervenuti, ci ha tenuto a ringraziare tutti gli organizzatori per l’ottimo lavoro svolto, gli sponsor della manifestazione, il Comune di Cerveteri e l’assessore Riccardo Ferri, la Pro Loco e le altre associazioni partecipanti, ma soprattutto tutti i volontari che con grande passione ed entusiasmo aiutano a realizzare tutte le attività della festa.

Con l’estrazione dei numeri della lotteria organizzata dalla PRO Loco Cerveteri si è conclusa la Nona edizione della Festa dell’olio nuovo di Cerveteri, rimandando l’appuntamento alla prossima edizione del 2 dicembre 2018.

Pubblicato martedì, 5 dicembre 2017 @ 08:38:53     © RIPRODUZIONE RISERVATA