24072017Headline:

Elezioni Ladispoli, Pierini e la grande coalizione verso le amministrative

E’ l’attuale assessore ai lavori pubblici ed è anche lui in corsa per le prossime elezioni amministrative.
Si tratta di Marco Pierini, politico dem che ha saputo raccogliere forze trasversali in un’unica coalizione.
A formare la coalizione 5 liste: Partito Democratico, Ladispoli Città, Governo Civico per Ladispoli, Protagonisti con Pierini Sindaco e Ladispoli Popolare. (LEGGI CANDIDATI)

Alla base del suo programma diversi punti che possono essere riassunti in alcuni pilastri amministrativi.
Primo tra tutti le politiche sociali, lavoro, attività produttive e scuola.
«Vogliamo migliorare le condizioni di vita delle fasce più deboli e dare nuovo impulso alle attività lavorative – afferma Pierini nel suo programma – creeremo un gruppo di esperti che si occupi dell’appannaggio di fondi europei sia per valorizzare i punti di forza di Ladispoli sia per dare vita a progetti nuovi di rilancio del turismo e dell’imprenditoria. Massimo impegno sul fronte della protezione e della sicurezza con la volontà di realizzare la nuova caserma dei Carabinieri. La sicurezza è soprattutto decoro, attenzione quotidiana, rispetto del patrimonio comunale e cultura della legalità».
Attenzione del candidato anche alle politiche giovanili e all’innovazione.

«Vogliamo far crescere Ladispoli spingendola verso l’innovazione e la trasparenza – afferma Pierini – rendere più semplice la trasformazione di progetti e dare ascolto alle volontà e alle passioni delle nuove generazioni. Creeremo opportunità nel turismo, nella cultura, nella gastronomia, nella riscoperta del territorio che possano incentivare i giovani inoccupati e disoccupati a rimanere in città. Semplificazione della pubblica amministrazione e informatizzazione dei sistemi per garantire risparmio e consapevolezza».

Focus del candidato sindaco anche sul turismo.
«Migliorare i progetti esistenti e aprirsi a nuove opportunità: cibo, turismo curativo, balneare, riscoperta dei luoghi d’arte – afferma Pierini – l’offerta va ampliata non solo per chi è ospite ma per noi cittadini. La collaborazione tra pubblico, privato, società civile è l’unico modo per essere vincenti e attivi. Ladispoli è sicuramente una città di mare e il litorale, deve essere tutelato. Maggiore attenzione alle attrazioni che possono riscuotere successo il resto dell’anno. La cultura si fa spazio grazie alla comunicazione, un tema su cui lavorare».

Altro pilastro è di certo l’urbanistica, lavori pubblici e mobilità.
«Le opere pubbliche – afferma Pierini – devono poter garantire utilità, benessere e ottenute attraverso spese trasparenti.
Per garantire al meglio l’urbanistica e la viabilità si deve puntare sul mantenimento della gestione coordinata dei servizi di trasporto pubblico con Cerveteri e i comuni limitrofi, incentivare l’uso delle biciclette in città e dei collegamenti ferroviari. Insomma, un grande no a nuove case e quartieri ma un grande sì a infrastrutture e servizi come l’approdo turistico, la realizzazione di nuove strutture alberghiere e sanitarie».

Ultimo ma non per importanza è l’ambiente e decoro urbano.
«Uno dei nostri obiettivi è migliorare la pulizia della città e la già funzionante raccolta differenziata – dichiara Pierini- lo si può fare ridefinendo il servizio, in occasione del bando di gara e della carta dei servizi in scadenza il prossimo anno, per ottenere una puntuale pulizia nelle varie parti della città (aree verdi, spazzamento a terra, ecc.). Un servizio migliore, con costi abbattuti, consente l’abbassamento della TARI.Ci prenderemo ancora più cura di Ladispoli. Per cominciare: piantumazione di alberi, panchine e cura dei giardini, riqualifica dei fossi, piste ciclabili e aree ludiche all’aperto. Ladispoli, una città sempre più verde e a misura d’uomo».

18 maggio 2017 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Commenta l'articolo

Aggiungi TerzoBinario nei tuoi social network.