Convegno vaccini Ladispoli, Cavaliere replica alle critiche - Terzo Binario News

Riceviamo e pubblichiamo – Sui giornali locali, riviste, siti d’informazione e Facebook si sono scatenati i “diffamatori” di turno che senza citare ricerche scientifiche attaccano chi onestamente propone la Verità. Polemiche di ogni genere, attacchi personali ed dichiarazioni offensive hanno colorato i commenti dei miei detrattori. Nessuna occasione è stata persa per denigrare i miei relatori e me, e qualche volta è stata attaccata anche la maggioranza nel Consiglio Comunale di Ladispoli. Personalmente non torno sugli articoli pubblicati in precedenza che danno sufficienti informazioni sui motivi per cui ho organizzato il convegno sulla legge 119/17.
Per coloro che non fossero informati sul termine giornalistico “golpe bianco” utilizzato dai mainstream e dai parlamentari italiani per definire la destituzione da parte del Presidente della Repubblica G. Napolitano, di un governo eletto dal popolo, quello di Berlusconi! Si intende per governi illegittimi (golpe bianco) quelli eletti con una legge elettorale dichiarata anti-costituzionale nel gennaio 2014 dalla Corte Costituzionale.
Per quanto riguarda la libertà d’espressione, d’associazione, diritti alla salute, poteri dei genitori cito la Costituzione: 2, 3, 4, 9, 13, 16, 17, 18, 19, 20, 21, 22, 24, 27, 28, 30, 32, 35, 54, che in molti commenti espressi sui media succitati certamente sono stati violati dai miei detrattori. Per quanto riguarda l’Aula Consigliare del Comune di Ladispoli, che da me è stata affittata nel pieno rispetto del regolamento in vigore, i manifesti affissi per Ladispoli riportano il timbro dell’ufficio affissione, per ciò tutto a norma!
Tutto accade nel pieno rispetto della legge, il dibattito democratico avverrà per la molteplicità delle opinioni scientifiche e non che saranno espresse; visto la garanzia della libera d’espressione e d’associazione quale luogo migliore dell’Aula Consigliare? Nella “casa del popolo” = Comune, dove si confrontano, idee, ideologie ed opinioni diverse, si farà esercizio di DEMOCRAZIA.
Per quanto riguarda l’immagine della morte sul volantino essa è giustificata dalle ricerche svolte nell’ambito della sanità militare e dei dati AIFA (i link sono riportati, diversamente dai denigratori di turno che non citano mai le ricerche!) che dimostrano i rischi di salute. Il simbolo della morte è giustificata anche per i calunniatori di turno che contravvengono alla Costituzione Italiana, e in particolare nel modo di come si esprimono. Poi la morte della democrazia, nel caso non venisse sospeso il decreto Lorenzin è già annunciata da due giuristi famosi che tuttora ricoprono ruoli istituzionali importanti: Maddalena ed Imposimato. Sinceramente mi sento onorato di fare una battaglia insieme a loro, oltre ai miei relatori, bravissimi nel difendere la salute e i diritti, che sono certamente più qualificati di me.
Ultimo argomento oggetto delle polemiche: io ho ricevuto 111 voti da persone che mi stimano proprio perché io diffonda la Verità e faccio esattamente quello che sto facendo con il convegno sui rischi dei vaccini inquinati. Sul manifesto e in nessuno dei miei articoli ho mai citato di essere un Consigliere Comunale, perché primo sono cittadino che desidera difendere i suoi diritti costituzionali! Come Consigliere Comunale (il Consigliere fa politica e tutela gli interessi della gente) ho presentato un’interrogazione al Sindaco A. Grando, di pag.10, che è molto più esaustiva di questo articolo. Le redazioni che pubblicheranno questo articolo ne sono in possesso, per ciò potete farne richiesta inviando una email a loro.
Ora vi do alcune informazioni utili per comprendere i motivi della vs partecipazione al mio convegno e informarvi ancora di più per tutelare la salute dei vs figli. Pensate, se la Corte Costituzionale dichiarasse la legge 119/17 incostituzionale tutti i “leoni da tastiera”, i miei detrattori, i disinformatori di turno diventerebbero immediatamente SOVVERSIVI!
Sabato, 9.9.17 dalle ore 16 alle ore 20 nell’Aula Consigliare del Comune di Ladispoli si svolgerà un convegno: “Rischi e pericoli dei vaccini inquinati. Democrazia si, Democrazia no” sulla questione dell’obbligo vaccinale secondo la legge Lorenzin. Agli otto relatori: Senatore Maurizio Romani (medico), Deputato On. Adriano Zaccagnini (dottore in scienze politiche), Consigliere Regionale On. Fabrizio Santori (dottore in economia), Dr Maurizio Conte (medico-pediatra), Dr Franco Trinca (dottore in biologia), Dr Giorgio Vitali (dottore in chimica), Dr.ssa Martina Marino (dottore in psicologia) e il Sig. Orazio Fergnani presidente Alba Mediterranea si è aggiunto l’avv. Carlo Mastropaolo che spiegherà ai genitori presenti quali passi legali fare per tutelare la salute dei loro figli nella fascia da 0 a 16 anni. Tutti i relatori sono altamente qualificati nei loro settori e daranno informazioni scientificamente valide nonché eticamente corrette.
La stampa di regime ha impedito un dibattito sincero, sereno e serio, prima sul D.L. 73/17 – Lorenzin, e poi sulla legge di conversione 119/17. Nelle poche settimane dalla presentazione del d.l. 73/17 si è subito istaurato un clima scandaloso, anti democratico e dittatoriale per quanto riguarda la „disinformazione di Stato”, meglio le omissione, p.es. dei dati AIFA (dati 2014-16). I dati AIFA, sui danni dai vaccini, sono stati resi noti grazie ad un ricorso in Tribunale da parte del Codacons: 21658 reazioni avverse, 3551 per l’esavalente di cui 454 gravi e 5 decessi!
Lascia perplesso che il Presidente della Commissione Vigilanza Rai On. R. Fico (M5S) non abbia reclamato per la „censura” effettuata dalla Tv di Stato che non ha documentato le decine di manifestazioni di protesta svoltasi in tutt’Italia. Il Presidente On. R. Fico del M5S avrebbe dovuto tutelare il pluralismo dell’informazione RAI sui vaccini che vede una vasta area parlamentare che non hanno avuto voce: https://blogs.mediapart.fr/…/quand-les-senateurs-italiens-d…
Sabato 2 c.m., a Firenze il convegno “Vaccini: tra nuovi obblighi e diritto alla libertà di cura. Analisi e suggerimenti di avvocati e giuristi”, ha avuto un successo straordinario. Il palazzetto/teatro Obi Hall era stracolmo, oltre 1300 persone: genitori, insegnanti, medici, operatori, cittadini. Non si può non citare l’intervento del prof. Paolo Maddalena, Vice Presidente Emerito della Corte Costituzionale, che ha chiamato a una azione nazionale per abolire per gravissimi vizi di anti-costituzionalità la scellerata legge Lorenzin, che egli ha definito uno dei tanti atti di un governo della menzogna. Anzi ha affermato che non solo per quanto riguarda i diritti costituzionali dagli anni ’90 i governi che si sono succeduti (citati tutti per nome, compreso l’attuale) sono governi della menzogna.
Il prof. Maddalena è convinto che la Corte Costituzione emetterà sentenza di sospensione della lgs 119/17 perché viola gli articoli della Costituzione:3 (principi d’uguaglianza), 33 (trattamento sanitario obbligatorio) e 34 (scuola aperta a tutti). Il dr Ferdinando Imposimato (Presidente onorario della Corte di Cassazione), in più occasioni pubbliche si è espresso contro la legge Lorenzin perché da lui ritenuta anticostituzionale.
Due noti giuristi, e difensori della Costituzione Italiana, si sono schierati a difesa dei minorenni.
Ma ora vediamo quali atti pubblici sostengono le perplessità di tanti scienziati italiani e stranieri che sono contrari alla legge 119/17 per gli effetti che i vaccini avranno sulla salute dei minorenni: Dr. Stefano Montanari, dr. Roberto Gava (radiato dall’Ordine dei Medici), il prof. Luc Montagnier (premio Nobel per la medicina).
Basta citare due studi sulla salute dei militari per rendersi conto di quanto ha mentito l’On Beatrice Lorenzi, gli scienziati di regime e i giornalisti al servizio del potere, tutti i media asserviti alle multinazionali “Big Pharma” e dei poteri occulti stranieri e non, i Parlamentari che “eseguono gli ordini di forze straniere” a danno del popolo italiano, e che avrebbero dovuto prendere in considerazioni documenti pubblici prodotti da Enti Pubblici autorevoli: Sanità Militare, AIFA e Commissioni del Parlamento:
Uno studio sulla salute dei militari ha dimostrato la correlazione tra erronea somministrazione dei vaccini come concausa di morte e di cancro. http://www.repubblica.it/cronaca/2014/06/24/news/condanne_vaccini_mortali-89886186/
Per chi volesse maggiori informazioni può scaricarsi il dossier: “Informazioni non classificate controllate: “Relazione finale progetto SIGNUM,- studio sull’Impatto Genotossico Nelle Unità Militari” del 17.01.2011”.
http://static.repubblica.it/repubblica/inchieste/pdf/relazione.pdf

PROGETTO SIGNUM: INNIETTARE “VACCINI” PER SCATENARE PATOLOGIE TUMORALI FRA I MILITARI ITALIANI

Mentre uno studio recente della Commissione Parlamentare sui casi di morte e di gravi malattie che hanno colpito i militari italiani del 17.7.17 (prima dell’approvazione della legge 119/17!) in pratica conferma tutte le preoccupazioni emerse dalla ricerca SIGNUM.
Ecco alcune citazioni ( http://www.osservatoriomilitare.it/osservatoriomilitare/wp-content/uploads/2017/07/Seconda-relazione-intermedia-19lug2017.pdf) :
– “Uno studio condotto dal Prof. Nobile sui militari della Brigata Folgore (quindi dei super soldati): “ha rivelato alterazioni del DNA se sottoposti a un numero superiore a cinque vaccini con vaccini viventi attenuati”.
– Il Gen. TOMAO stabilisce l’Obbligo di una corretta anamnesi prevaccinale. Solo vaccini monovalenti e monodose (ovvero un vaccino per singola malattia, fornito in una SINGOLA dose, non esavalente o trivalente come è prevista per i minorenni)!
– “Il Gen. Vito FERRARA, Capo della direzione di sanità dell’Arma dei Carabinieri, ha affermato l’importanza del titolo anticorpale, definito “FONDAMENTALE” (Cfr audizione del 15.02.2017 pag. 14/20), e ha precisato che esso viene effettuato per tutti gli appartenenti all’Arma dei Carabinieri”.

E I MINORENNI NE DOVREBBERO FARE 10 VACCINI INZIANDO A POCHE SETTIMANE DI VITA CON RIPETUTI RICHIAMI, essi, per logica, subiranno una mutazione genetica, secondo il prof. Nobile, ordinata dallo Stato in netta contrapposizione ai diritti Costituzionali!
Ecco il piano vaccinale secondo il Ministro Lorenzin:
VACCINI : 33 INIEZIONI NEL SOLO PRIMO ANNO DI VITA
– A 61 GIORNI dalla nascita: Esavalente hexyon a monitoraggio addizionale (ossia..in fase di sperimentazione) + antipeumococco e antirotavirus; (8 vaccini insieme a 2 mesi di vita)
– Dopo 15 gg: bexsero (antimeningococcico B) a monitoraggio addizionale (anche questo in fase di sperimentazione);
-Dopo altri 15 gg antirotavirus;
– Ancora 15 gg dopo bexsero a monitoraggio addizionale;
-15gg dopo hexyon a monitoraggio addizionale più antipeumococco e antirotavirus; (8 vaccini insieme, di nuovo)
-30gg dopo di nuovo bexsero a monitoraggio addizionale;
-A 150 gg hexyon a monitoraggio addizionale e 3° antipneumoccico;
-Ad 1 anno Mpr (anti-morbillo/parotite/rosolia) + antimeningoccico c;
– Dopo 30 gg varivax (anti-varicella);
– Altri 30gg e bexsero a monitoraggio addizionale;
…tra gli altri a virus vivo attenuato, l’anti-varicella raccomanda di starsene a casa per SEI SETTIMANE in quanto è possibile (e accade quasi in ogni asilo) contagiare gli altri bimbi.
– Il Gen. TOMAO stabilisce l’Obbligo di una corretta anamnesi prevaccinale. Solo vaccini monovalenti e monodose (ovvero un vaccino per singola malattia, fornito in una SINGOLA dose, non esavalente o trivalente come è prevista per i minorenni)!
QUALE ASL FA GRATUITAMENTE GLI ESAMI PREVACCINALI?
E’ ANTICOSTITUZIONALE LA DISCRIMINAZIONE ATTUATA NEI CONFRONTI DEI MINORENNI DAI 0-16 ANNI, che possono anche essere già immuni a certe malattie eppure si devono far iniettare vaccini inquinati altamente pericoli (Dr. S. Montanari (medico), Sen. Vincenzo D’Anna (biologo)).
Continuiamo a leggere gli atti parlamentari:
“Al momento della vaccinazione si crea uno stato fisico di immunodepressione e il militare non dispone ancora dell’adeguata copertura. Questo, paradossalmente, determina un aumento del rischio di contrarre o la stessa malattia per cui è stata fatta la vaccinazione o altra patologia”. E si è CONTAGIOSI”
“E’ infine assolutamente necessario rimarcare che gli esiti del progetto SIGNUM, nonché le risultanze dello studio effettuato dal Prof. Nobile sui militari della Brigata Folgore, portano ad affermare un significativo incremento della frequenza di alterazioni ossidative del DNA e di cellule micronucleate, a fronte di soggetti sottoposti a vaccinazioni in numero superiore a CINQUE o con vaccini viventi attenuati o con prevalente attività outdoor. Tale limite numerico, come sottolineato anche dal Gen.TOMAO, deve diventare prescrittivo nella somministrazione dei vaccini e adottato nelle linee guida come specifica prescrizione”.
(http://www.osservatoriomilitare.it/osservatoriomilitare/wp-content/uploads/2017/07/Seconda-relazione-intermedia-19lug2017.pdf)
La logica vuole, visto i documenti sanitari militari, che i minorenni nella fascia d’età tra 0-16 anni con buona probabilità riporteranno dei danni per causa dei vaccini!
La legge 119/17 – Lorenzin- rappresenta la morte della: Democrazia, della Scienza e dalla Salute dei minorenni.
Sabato, 9.9.17 in Aula Consigliare autorevoli relatori spiegheranno le questioni scientifiche e legali relative al decreto Lorenzin.
Raffaele Cavaliere

Pubblicato mercoledì, 6 settembre 2017 @ 11:47:18     © RIPRODUZIONE RISERVATA