Civitavecchia, inveisce contro la madre poi si scaglia sugli agenti: arrestato 29enne - Terzo Binario News
Una lite per motivi futili causa l’arresto di un 29enne civitavecchiese, che finisce per aggredire i poliziotti. I fatti si sono consumati ieri sera intorno alle 22 in zona Italcementi dove una donna ha chiamato il Commissariato per chiedere aiuto: il figlio infatti la stava aggredendo verbalmente, forse in stato di alterazione. Fatto sta che gli uomini del dottor Nicola Regna l’hanno trovata in lacrime per strada.
 
Mentre stava raccontando l’accaduto è sceso anche l’uomo – con precedenti specifici – che ha continuato a inveire contro di lei e poi se l’è presa con gli agenti, insultando anche loro. Hanno cercato di calmarlo e identificarlo e lui, per tutta risposta, ha cercato di aggredirli e allora è stato arrestato. Negli uffici di viale della Vittoria sono state espletate le pratiche per la procedura mentre gli agenti hanno riportato una contusione alla spalla uno e qualche escoriazione l’altro, dopo un passaggio all’ospedale San Paolo.
 
“Non deve passare il messaggio – ha spiegato il dirigente Regna – secondo cui i poliziotti e le forze dell’ordine siano i sacchi di contenimento dove scagliare le proprie frustrazioni. Ci vuole rispetto per le divise e per chi le indossa”.
 
Pubblicato venerdì, 13 ottobre 2017 @ 10:17:02     © RIPRODUZIONE RISERVATA